Salviamo il villaggio palestinese Khan Al Ahmar – Abu Helu

By redazione

Riceviamo e pubblichiamo da una ong nostra partner “Vento di terra” un comunicato urgente contro la prevista demolizione di un intero villaggio palestinese da parte di Israele, mettendo a rischio anche gli aiuti umanitari e molti interventi della cooperazione italiana. Continue violazioni della Convenzione di Ginevra e una situazione che sta diventando sempre più insostenibile.

Questa settimana le autorità israeliane, accompagnate da esercito e forze di polizia, sono entrate nel villaggio beduino di Khan Al Ahmar – Abu Helu nei Territori Occupati Palestinesi, rilasciando ordini militari che mettono a rischio di demolizione ogni struttura nella comunità e pongono 130 persone, …read more

Da: : Cospe

Category: News

Il Mediterraneo che verrà. Corso di approfondimento su Mediterraneo e Medio Oriente

By cospeeditor

It’s our duty to stay here and seek justice for those who died: Giulio is one of our victims. We cannot be afraid, if you are afraid you lose everything, you lose yourself

Malek Adly, avvocato ed attivista egiziano dei diritti umani

L’area mediterranea e mediorientale continua ad essere al centro dell’attualità internazionale e oggi, come in passato, lungo questo territorio si scontrano tensioni e interessi divergenti. Per comprendere meglio questo panorama frastagliato e in continuo fermento la Scuola COSPE offre un nuovo corso di approfondimento: un’occasione unica per ampliare la propria conoscenza e consapevolezza su un’area unica la mondo.

Il corso …read more

Da: : Cospe

Category: Corsi, Corsi attivi, Eventi, Formazione, News, diritti umani, Egitto, israele, Marocco, medio oriente, mediterraneo, palestina, primavere arabe, rivoluzione, tunisia

Tutti guardano il dito e non l’UNAR

By redazione

In questo momento è facile cavalcare l’onda dell’indignazione, del “guarda dove vanno i nostri soldi”: dopo il servizio televisivo delle “Iene”, tutti sanno che un’associazione finanziata dall’Unar (Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali) portava avanti attività per lo meno discutibili se non illegali. Tutto questo senza il controllo del Ufficio nazionale stesso, evidentemente. Sebbene il servizio risalga a ormai 10 giorni fa non si spengono le polemiche e soprattutto i servizi pruriginosi di testate, anche prestigiose, come il “Corriere della Sera” che si lancia in servizi sulle notti “trasgressive dei gay”.

Bene, forse occorre fare un po’ di chiarezza e dire che …read more

Da: : Cospe

Category: News

In Kenya per 3 anni

By Francesca Bellini

kenya articolo

Il nuovo anno si apre così, con un viaggio di lavoro in Kenya per avviare il nuovo progetto finanziato dalla Fondazione Vismara.

Il progetto intende sviluppare un programma a sostegno dello sviluppo economico e sociale delle donne vulnerabili, attraverso corsi di formazione professionale in ambito agricolo e l’avviamento di attività generatrici di reddito, al fine di promuovere un modello di sviluppo inclusivo, equo e sostenibile. Durerà 3 anni e avrà come beneficiari 150 donne e 450 bambini di Kisumu, cittadina che sorge sulle rive del lago Vittoria.

Andiamo a rafforzare la strategia d’intervento nella zona già avviata da Apurimac onlus …read more

Da: : Apurimac

Category: DAI PROGETTI, NEWS

Le aziende italiane in Etiopia fanno affari dove la popolazione è repressa – Marina Forti – Internazionale

By admin

Notizie contraddittorie trapelano dall’Etiopia. È uno dei “casi di successo” dell’economia mondiale, o almeno così è descritta. Ma nell’estate aveva fatto notizia anche il gesto di protesta di un atleta etiopico alle olimpiadi. L’Etiopia è anche un paese dove giornalisti e blogger finiscono imprigionati, dove le proteste sono soffocate nel sangue. E l’Italia è uno dei paesi che fornisce più fondi di aiuto ad Addis Abeba.

Leggi

Sorgente: Le aziende italiane in Etiopia fanno affari dove la popolazione è repressa – Marina Forti – Internazionale

…read more

Da: : ISCOS Marche

Category: Notizie

Renewable energy, arable land, agriculture, CO2 emissions, and economic growth in Morocco

By admin

Mehdi Ben Jebli
University of Jendouba, FSJEG de Jendouba, Tunisia
Univ. Manouba, ESCT, QUARG UR17ES26, Campus Universitaire Manouba, 2010, Tunisia
benjebli.mehdi@gmail.com

Slim Ben Youssef
Univ. Manouba, ESCT, QUARG UR17ES26, Campus Universitaire Manouba, 2010,Tunisia
slim.benyoussef@gnet.tn

First version: February 1, 2017

Abstract:
The autoregressive distributed lag (ARDL) bounds approach to cointegration and Granger causality tests are used to investigate the dynamic short and long-run causality relationships between per capita renewable energy (RE) consumption, carbon dioxide (CO2) emissions, real gross …read more

Da: : ISCOS Marche

Category: Notizie

Fiera di Addis Abeba, Italia protagonista con oltre 50 aziende

By admin

ETIOPIA – Saranno 50 le aziende italiane che parteciperanno all’edizione di quest’anno della Addis Chamber International Trade Fair (ACITF) di Addis Abeba, il principale evento fieristico dell’Etiopia e tra i principali del Corno d’Africa. Con uno spazio totale espositivo di oltre 600 mq e le decine di aziende di ogni settore presenti, l’Italia potrebbe essere anche quest’anno (dopo il successo della scorsa edizione) la nazione estera maggiormente rappresentata in fiera.

Sorgente: InfoAfrica | ACITF: Apre oggi la Fiera di Addis Abeba, Italia protagonista con oltre 50 aziende

…read more

Da: : ISCOS Marche

Category: Notizie

Marocco, arrestata perché distribuisce preservativi – Mondo – ANSA.it

By admin

Distribuiva preservativi per promuovere una campagna anti Aids. È stata arrestata per “favoreggiamento della prostituzione”. È accaduto a Marrakech, a una delle volontarie dell’Associazione per la lotta contro l’Aids (Alcs). Sabato pomeriggio, nell’ambito di un progetto di prevenzione la giovane donna aveva avvicinato delle prostitute, in un quartiere della città nuova, a Gueliz, dove è frequente che le ragazze si diano appuntamento. Un poliziotto in borghese si è fatto avanti e pur avendo visto l’autorizzazione rilasciata proprio dalla prefettura per quel tipo di campagna, ha fatto scattare le manette ai polsi della volontaria, mentre le altre ragazze si sono date …read more

Da: : ISCOS Marche

Category: Notizie

Cornerstone Laid for Baeker Integrated Agro-Industrial Park

By admin

During the ceremony, it was noted that Baeker Integrated Agro-Industrial Park would help add value to the sesame production in the area.

By Tamirayehu Wondimagegn (EBC)

Prime Minister Hailemariam Desalegn has laid cornerstone for the construction of Baeker Integrated Agro-Industrial Park in the town of Humera, Tigray Regional State.Estimated to cost 2.5 billion Birr, the first phase of the construction is expected to be completed and readied for investment in two years’ time, it was indicated.Construction of the entire park is supposed to be accomplished in four years’ time.The park, which will be interlinked with Wolkayit Sugar Factory and Tekeze Dam, is …read more

Da: : ISCOS Marche

Category: Notizie

Il volontariato come opportunità di crescita

By ufficiostampa.pu@csv.marche.it (Ufficio stampa CSV Pesaro)

Il volontariato come opportunità di crescita

Firmati due accordi di partenariato tra gli l’Istituto “G.Benelli” di Pesaro, l’Istituto Polo 3 di Fano, il CSV Marche e undici associazioni di volontariato del territorio, per promuovere tra gli studenti solidarietà, impegno e responsabilità e il valore educativo del volontariato come percorso formativo alternativo nei casi di sanzioni disciplinari

PESARO – Diffondere tra gli studenti i valori della solidarietà, dell’impegno e della responsabilità attraverso la conoscenza delle associazioni di volontariato del territorio e promuovere il valore educativo di un’esperienza di volontariato come percorso formativo alternativo nei casi di sanzioni disciplinari scolastiche.
Con queste finalità l’Istituto professionale “G.Benelli” di Pesaro, l’Istituto superiore …read more

Da: : CSV Marche

Category: Ultime notizie