Alta formazione dell'Istao sulla finanza etica,10 posti gratuiti per i volontari marchigiani, attraverso il CSV

By newsletter@csv.marche.it (Staff CSV Marche)

Alta formazione dell'Istao sulla finanza etica,10 posti gratuiti per i volontari marchigiani, attraverso il CSV

Nel modulo formativo in programma il 6 ottobre 2017, con docente il presidente di Banca Etica, l’Istao riserva 10 posti gratuiti per volontari di Odv marchigiane, in collaborazione con il CSV Marche. Adesioni alla segreteria regionale CSV entro il 13 settembre.

ANCONA – Una preziosa occasione di formazione sui temi della finanza etica, offerta da un noto istituto di alta formazione manageriale. L’Istao di Ancona (Istituto Adriano Olivetti) mette infatti a disposizione 10 posti gratuiti, destinati a volontari di associazioni marchigiane, per la frequenza al modulo formativo “Strumenti alternativi alla finanza tradizionale”, in programma il 6 ottobre 2017, dalle ore 9 …read more

Da: : CSV Marche

Category: Ultime notizie

La Casa delle Genti di Jesi, sempre più punto di riferimento dopo le separazioni

By Alessio Ruta

Jesi, Casa delle Genti

JESI, 30/08/2017 – Report semestrale della struttura “Casa delle Genti” di Jesi dell’ASP Ambito 9 gestita dal GUS, che si trova in via Cascamificio.

Nei primi sei mesi del 2017 sono stati 163 gli ospiti della Casa delle Genti, destinata ad un massimo di 16 utenti di sesso maschile che abbiano raggiunto la maggiore età e si trovino nella condizione di “senza fissa dimora”.

Il range di età varia fra i 31 e i 55 anni per i 70 italiani e 93 stranieri ospitati, di cui il 72% provenienti dall’Africa, il 18% dall’Europa e il 10% dall’Asia.

Fra gli italiani, la gran parte …read more

Da: : Gus Italia

Category: News, Casa delle Genti, casadellegenti, disagio, divorzio, Jesi, marche, nuove povertà, povertà, senza fissa dimora, separazione

La Casa delle Genti di Jesi, sempre più punto di riferimento dopo le separazioni

By Alessio Ruta

Jesi, Casa delle Genti

JESI, 30/08/2017 – Report semestrale della struttura “Casa delle Genti” di Jesi dell’ASP Ambito 9 gestita dal GUS, che si trova in via Cascamificio.

Nei primi sei mesi del 2017 sono stati 163 gli ospiti della Casa delle Genti, destinata ad un massimo di 16 utenti di sesso maschile che abbiano raggiunto la maggiore età e si trovino nella condizione di “senza fissa dimora”.

Il range di età varia fra i 31 e i 55 anni per i 70 italiani e 93 stranieri ospitati, di cui il 72% provenienti dall’Africa, il 18% dall’Europa e il 10% dall’Asia.

Fra gli italiani, la gran parte …read more

Da: : Gus Italia

Category: News, Casa delle Genti, casadellegenti, disagio, divorzio, Jesi, marche, nuove povertà, povertà, senza fissa dimora, separazione

Empowering you!, on line la prima newsletter del progetto

By ufficiostampa.an@csv.marche.it (Ufficio Stampa CSV Ancona)

Empowering you!, on line la prima newsletter del progetto

Nel primo numero della newsletter dedicata, il contesto in cui è sorto il progetto, gli obiettivi, la rete dei partner europei, tra cui il CSV Marche, e lo strumento interattivo che si andrà a sviluppare

ANCONA – É on line il primo numero della newsletter di “Empowering You!”, progetto europeo di cui il CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) è partner italiano, in una rete di 6 organizzazioni provenienti da altrettanti paesi europei (Cipro, Italia, Romania, Grecia, Regno Unito, Spagna).
Il progetto, finanziato dal programma Erasmus+, ha preso avvio a marzo 2017 e durerà due anni.

In questo primo numero della …read more

Da: : CSV Marche

Category: Ultime notizie

‘Water grabbing, a story of water’ al Festival della fotografia Etica.

By redazione

“Water Grabbing, a story of water” selezionato per l’ottava edizione “Festival della Fotografia Etica” al via il prossimo 7 ottobre a Lodi.

Fausto Podavini, Gianluca Cecere e Thomas Cristofoletti, in collaborazione con COSPE, hanno raccontato attraverso le immagini il fenomeno dell’accaparramento dell’acqua (water grabbing), declinando in ogni storia un tema specifico e mostrando gli attori coinvolti, paese per paese, in questo fenomeno i cui effetti sono devastanti. Famiglie cacciate dai loro villaggi per fare spazio a dighe, privatizzazione delle fonti idriche, inquinamento dell’acqua per scopi industriali che portano beneficio a pochi e danneggiano gli ecosistemi, controllo delle fonti idriche da …read more

Da: : Cospe

Category: Eventi

Il deserto, le fragole e una ferita. Fragili insurrezioni saheliane.

By redazione

Storie di “ordinaria” migrazione raccontate da Mauro Armanino. missionario e antropologo dal 2015 di stanza in Niger. Don Armanino cura un blog settimanale su “il fatto quotidiano”.

Barry non aveva mai lavorato in un cantiere. Ora cammina a stento per la ferita che l’accompagna da quel giorno. Un chiodo è bastato per mettere fine alla sua permanenza in Algeria. I suoi connazionali l’hanno portato in ospedale per le prime cure. Un banale infortunio sul lavoro costituisce, per un ‘irregolare’, come una condanna da scontare.

Resiste quanto può e infine giunge alla decisione di rientrare nella Guinea da …read more

Da: : Cospe

Category: Interculturalità, diritti e giustizia sociale, News

A Montelupo un evento su viaggi e viaggiatori e del perchè si viaggia, dal turismo al volontariato.

By redazione

Il mese di agosto termina al MMAB, Museo della ceramica di Montelupo Fiorentino, con un evento dedicato ai viaggi. Una conversazione a più voci per indagare i vari modi di muoversi per il mondo.

Per chi è appena tornato e vorrebbe ripartire, per chi deve ancora iniziare il proprio viaggio o per coloro che sognano di farlo: una serata speciale della rassegna “Dal MMAB si Vede Capraia”.

Mercoledì 30 agosto dalle 19.30 aperitivo, musica e chiacchiere intorno al tema del viaggio e dei viaggiatori.

L’iniziativa prende spunto dall’esperienza di Antonio Di Guida, cittadino di Montelupo, ma soprattutto del mondo e dai suoi …read more

Da: : Cospe

Category: Eventi

Roma, capolinea dell’accoglienza

By Alessio Ruta

Roma Sgombero Piazza Indipendenza

“Vi prego di trattarli come esseri umani” è l’invocazione di Mussie Zerai, il prete candidato al premio Nobel per la pace, che da anni è un punto di riferimento per la comunità eritrea italiana, inviata per SMS al ministro dell’Interno Minniti questa mattina da Piazza Indipendenza a Roma, scenario di una guerriglia urbana contro migranti eritrei e somali che da giorni occupano la piazza poco lontana dalla stazione Termini.

“La prego d’intervenire, la polizia sta usando la forza per sgomberare le persone anche dalla piazza, ma queste persone non hanno dove andare”, ha scritto nelle prime ore del mattino Mussie al …read more

Da: : Gus Italia

Category: News, Primo Piano, accoglienza, gruppo umana solidarietà, gus, immigrazione, migranti, piazza indipendenza roma, roma, sgomberi

Roma, capolinea dell’accoglienza

By Alessio Ruta

Roma Sgombero Piazza Indipendenza

“Vi prego di trattarli come esseri umani” è l’invocazione di Mussie Zerai, il prete candidato al premio Nobel per la pace, che da anni è un punto di riferimento per la comunità eritrea italiana, inviata per SMS al ministro dell’Interno Minniti questa mattina da Piazza Indipendenza a Roma, scenario di una guerriglia urbana contro migranti eritrei e somali che da giorni occupano la piazza poco lontana dalla stazione Termini.

“La prego d’intervenire, la polizia sta usando la forza per sgomberare le persone anche dalla piazza, ma queste persone non hanno dove andare”, ha scritto nelle prime ore del mattino Mussie al …read more

Da: : Gus Italia

Category: News, accoglienza, gruppo umana solidarietà, gus, immigrazione, migranti, piazza indipendenza roma, roma, sgomberi