ATTIVITA’

Seminario "Dalle Buone Pratiche ai Partenariati Territoriali per lo Sviluppo Sostenibile"

L’8 luglio 2019 dalle 9:00 alle 13:45 si terrà presso la Regione Marche il seminario “Dalle Buone Pratiche ai Partenariati Territoriali per lo Sviluppo Sostenibile”.
Si tratta di un secondo incontro finalizzato alla restituzione della Mappatura regionale delle buone pratiche di cooperazione e solidarietà internazionale realizzata da gennaio a maggio 2019 all’interno del progetto “Nuove Narrazioni per la cooperazione” con capofila ActionAid di cui Marche Solidali e la Regione Marche sono partner, a seguito del seminario del 30 gennaio 2019.
Il seminario si pone anche l’obiettivo di condividere una visione comune rispetto al ruolo dei territori nell’attuazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, in un’ottica di co-progettazione multi-stakeholder ed in collegamento con il livello nazionale, europeo ed internazionale.

Per organizzare al meglio il seminario è obbligatoria l’iscrizione entro il 3 luglio 2019 alla mail comsegreteria@gmail.com 

Progetto "So Glop"

Si conclude a giugno 2018 il Progetto Erasmus+ SoGlop  “SoGlop – Social work with global perspective – An interdisciplinary contribution to youngster’s citizenship building”.

L’obiettivo generale del progetto SoGlop è stato quello di rafforzare le capacità dei giovani con meno opportunità dando loro l’opportunità di partecipare e di essere attivi nei processi sociali con una prospettiva glocal. I partner di progetto italiani, Marche Solidali e la Regione Marche, hanno identificato come beneficiari finali delle loro attività il target NEET e quello degli operatori del Terzo Settore.

Le attività realizzate hanno coinvolto da una parte gli animatori giovanili del Terzo Settore della regione Marche in un percorso di formazione innovativo applicato all’Educazione alla cittadinanza globale attraverso il metodo del Digital Story Telling, dall’altra i giovani in cerca di prima occupazione per riflettere e potenziare sulle loro competenze e risorse, sempre grazie allo strumento del DST

Regione Marche e Marche Solidali ad EXCO 2019

EXCO 2019 | LE REGIONI ITALIANE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Dal 15 al 17 maggio la Regione Marche sarà presente con un proprio spazio ad EXCO 2019, nel padiglione delle REGIONI PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (PAD. 9). Lo stand “DALLA COOPERAZIONE DECENTRATA AI PARTENARIATI TERRITORIALI” sarà condiviso con MARCHE SOLIDALI, il network marchigiano delle associazioni di cooperazione e solidarietà internazionale.

La manifestazione intende essere una vetrina della Cooperazione internazionale allo sviluppo italiana ed europea, luogo in cui i molteplici e diversificati attori della cooperazione si incontrano, si raccontano, creano e consolidano relazioni, sviluppano iniziative e progetti anche al fine di sostenere investimenti e coordinare strategie d’intervento per lo sviluppo sostenibile nei Paesi terzi con particolare riferimento al continente africano.

Buone Pratiche: Nuove Narrazioni per la Cooperazione

Presente l’Assessora Manuela Bora, il 30 gennaio 2019 presso la Regione Marche, al seminario “Buone Pratiche: Nuove Narrazioni per la Cooperazione”, organizzato da Marche Solidali e dalla Regione Marche – Ufficio Cooperazione allo Sviluppo, partners del progetto “Nuove Narrazioni” finanziato dall’AICS. 
Con questo primo incontro è stata avviata la prima fase di mappatura di buone pratiche nei settori dell’educazione alla cittadinanza globale, sovranità alimentare e migrazioni e co-sviluppo, portate avanti da Enti e Associazioni della Regione Marche, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei decisori politici. Le buone pratiche, multistakeholder e di impatto, sfoceranno in una pubblicazione finale e avranno una diffusione multicanale tra cui “nei quaderni del consiglio regionale”. 
Dichiara Michela Glorio, Portavoce del coordinamento, “Ottima partecipazione da parte di enti locali e dipartimenti regionali nell’ottica della co-progettazione e produzione di impatto”.
Il progetto consentirà di organizzare altri appuntamenti di carattere regionale fino a novembre 2019. Continuate a seguirci per restare aggiornati sulle prossime iniziative. Consulta la scheda sintetica del progetto.

NEWS DAI SOCI

5 per mille 2019, entro il 30 settembre il ravvedimento operoso per gli enti ritardatari

5 per mille 2019, entro il 30 settembre il ravvedimento operoso per gli enti ritardatari

Le associazioni in possesso dei requisiti per l’accesso al 5 per mille alla data del 7 maggio 2019, ma che non hanno regolarizzato la domanda di iscrizione e/o le integrazioni documentali nei termini previsti, possono provvedere entro il 30 settembre 2019, versando una sanzione di € 250,00.

ANCONA – Il CSV Marche ricorda alle associazioni interessate ad accedere al riparto del 5 per mille 2019, che il 30 settembre 2019 scade il termine del cosiddetto ravvedimento operoso.

Come riportato sul sito dell’Agenzia delle Entrate infatti, possono partecipare al riparto delle quote del cinque per mille anche gli enti che presentano le …read more

leggi tutto

CSV Marche, avviso variazioni aperture sportelli ultima settimana di settembre

CSV Marche, avviso variazioni aperture sportelli ultima settimana di settembre

Si avvisa che venerdì 27 settembre tutti gli sportelli del CSV resteranno chiusi; lo sportello CSV di Macerata sarà chiuso anche martedì 24, ma aperto mercoledì 25 (il mattino)

ANCONA – Si informano associazioni, volontari e tutti gli utenti, che venerdì 27 settembre gli sportelli del CSV Marche (di Pesaro, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno) resteranno chiusi per un incontro interno di formazione e coordinamento attività tra il personale e il consiglio direttivo dell’ente.

Nella stessa settimana, lo sportello di Macerata sarà chiuso martedì 24 settembre, per esigenze organizzative interne, ma sarà aperto mercoledì 25, nello stesso orario (9,30 – 13,30).

…read more

leggi tutto

"Ambiente, noi lo salviamo così". E' uscito il nuovo numero di Vdossier

Il volontariato verde e la sua mobilitazione al centro del numero 1-2019 di Vdossier, il periodico edito da 11 Centri di servizio per il volontariato, tra cui il CSV Marche. Già scaricabile on line, dai prossimi giorni la rivista sarà disponibile per le associazioni negli sportelli provinciali del CSV e arriverà per posta alle associazioni socie

ANCONA – Cresce il volontariato verde. Anche il non profit si mobilita per la difesa del Pianeta. Progetti sul campo e sfida culturale per un mondo più equo e sostenibile.
L’Onu ormai lo ripete da anni: per salvare il Pianeta il tempo stringe. Così anche il volontariato ha accelerato la sua mobilitazione per difendere l’ambiente e investire sul benessere della Terra. È a questa emergenza che è dedicato il numero 1 del 2019 di Vdossier, il periodico edito da una rete di 11 Centri di servizio per il volontariato, tra cui il CSV Marche, ed intitolato “Ambiente, noi lo salviamo così”.

Un capitale umano e sociale, quello “investito” dal Terzo settore, a servizio non solo della tutela e sicurezza del paesaggio, delle risorse ambientali, dello sviluppo sostenibile e del cambiamento climatico, ma anche della giustizia sociale, della lotta alla povertà e di un’economia più equilibrata. Perché la questione ambientale non riguarda solo il volontariato green, ma l’associazionismo in tutti i settori. Con in aggiunta un duplice obiettivo: da un lato, continuare a far crescere l’irrinunciabile “pianta” del volontariato ambientale; dall’altro risvegliare, tener desta, rendere più consapevole, la coscienza ecologica dei singoli cittadini che possono, ciascuno nel proprio piccolo, contribuire giorno dopo giorno a salvare il Pianeta.

Grazie agli spunti offerti da una serie di esperti, possiamo meglio orientarci su perché e come occorre che il non profit e la cittadinanza attiva, così come la società civile in generale, si interroghino e provino a capire e trovare una risposta all’Sos della Terra. Una sfida che anche il Terzo settore è obbligato a porsi per il futuro delle nuove generazioni.

Il volontariato verde e la sua mobilitazione al centro del numero 1-2019 di Vdossier, il periodico edito da 11 Centri di servizio per il volontariato, tra cui il CSV Marche. Già scaricabile on line, dai prossimi giorni la rivista sarà disponibile per le associazioni negli sportelli provinciali del CSV e arriverà per posta alle associazioni socie

ANCONA – Cresce il volontariato verde. Anche il non profit si mobilita per la difesa del Pianeta. Progetti sul campo e sfida culturale per un mondo più equo e sostenibile.
L’Onu ormai lo ripete da anni: per salvare il Pianeta il tempo stringe. Così anche …read more

leggi tutto

5 per mille 2019, entro il 30 settembre il ravvedimento operoso per gli enti ritardatari

5 per mille 2019, entro il 30 settembre il ravvedimento operoso per gli enti ritardatari

Le associazioni in possesso dei requisiti per l’accesso al 5 per mille alla data del 7 maggio 2019, ma che non hanno regolarizzato la domanda di iscrizione e/o le integrazioni documentali nei termini previsti, possono provvedere entro il 30 settembre 2019, versando una sanzione di € 250,00.

ANCONA – Il CSV Marche ricorda alle associazioni interessate ad accedere al riparto del 5 per mille 2019, che il 30 settembre 2019 scade il termine del cosiddetto ravvedimento operoso.

Come riportato sul sito dell’Agenzia delle Entrate infatti, possono partecipare al riparto delle quote del cinque per mille anche gli enti che presentano le …read more

leggi tutto

Il 3 ottobre diventi Giornata europea della memoria e dell’accoglienza, la campagna sottoscritta anche da CSVnet

Il 3 ottobre diventi Giornata europea della memoria e dell'accoglienza, la campagna sottoscritta anche da CSVnet

Anche CSVnet (associazione nazionale dei Centri di servizio per il volontariato) ha aderito alla petizione del progetto europeo #SnapshotsFromThe borders, che vede tra i partner e promotori CSV Marche: condiviso l’appello affinché le politiche migratorie europee siano guidate dai valori della solidarietà e dell’uguaglianza. 6500 le firme raccolte, ma l’obiettivo è di gran lunga maggiore… e tu, hai firmato?

ANCONA – La campagna di raccolta firme perchè il 3 ottobre diventi Giornata Europea della memoria e dell’accoglienza ha ricevuto un’importante adesione, quella di CSVnet, l’associazione nazionale dei Centri di servizio per il volontariato, che associa e rappresenta 62 Csv d’Italia. …read more

leggi tutto

Cospe partecipa alla Giornata della memoria e dell’accoglienza a Lampedusa

La “Giornata della Memoria e dell’accoglienza” si celebra il 3 ottobre di ogni anno a Lampedusa e in diversi Comuni d’Italia grazie alla legge proposta dal Comitato 3 ottobre e approvata dal Senato italiano il 16 marzo 2016. Una data simbolica, che ricorda il giorno in cui, nel 2013, 368 persone tra bambini, donne e uomini persero la vita in un naufragio a largo di Lampedusa.

Quest’anno all’evento di commemorazione a Lampedusa, che vedrà la partecipazione di più di 60 scuole da circa 20 Paesi dell’Unione Europea, grazie alla collaborazione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) e di varie …read more

leggi tutto

Regno di Eswatini – Financial manager

COSPE – COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI PAESI EMERGENTI

RICERCA UN/UNA

FINANCIAL MANAGER

COSPE ricerca un/una Financial Manager per la propria sede situata nel Regno di Eswatini (ex Swaziland) con il compito di coordinare e supervisionare l’attività amministrativa-finanziaria-gestionale dei progetti in corso nel paese (finanziati da Unione Europea e Ministero Affari Esteri, si veda sito www.cospe.org) e di un progetto regionale Diritti Umani (LGBTI) finanziato dalla Unione Europea in avvio a breve con azioni in Eswatini, Malawi e Zimbabwe.

Principali responsabilità:

Servizio Civile – Bando 2019

E’ possibile consultare il Bando Servizio Civile 2019 e scoprire i nostri progetti su www.focsiv.it/news/bando-servizio-civile-universale-2019-focsiv-cerca-525-volontari. Molti giovani avranno l’opportunità di vivere questa esperienza con FOCSIV e i suoi Soci. Sarà possibile candidarsi per i nostri progetti che prevedono la ricerca di 9 volontari in servizio civile, 5 nella sede di Roma e 4 nella sede di Cusco in Perù.

Con il Bando di Servizio Civile, FOCSIV e i suoi Soci propongono una significativa esperienza formativa e di crescita personale attraverso cui contribuire, a livello nazionale e internazionale, a processi di coesione sociale e di impegno …read more

leggi tutto

Al Grimani Buttari un nuovo centro di riabilitazione a servizio del territorio

  il taglio del nastro della nuova struttura

Nell’ambito di “Famiglia al centro”, progetto sociale finanziato dalla Fondazione Cariverona, Casa Grimani Buttari inaugura a San Sabino un nuovo centro di riabilitazione a servizio del territorio (nella ex scuola elementare): tra piano terra e primo piano 250 mq di locali, con ambulatori per trattamenti individuali e una palestra per attività motorie di gruppo, spogliatoi e sala d’attesa. Si ampliano dunque i servizi di riabilitazione offerti all’esterno, con particolare riferimento al target del progetto, anziani fragili e familiari/care giver, che ha già coinvolto 288 famiglie dell’Ambito sociale

OSIMO (An) – Doppia festa alla casa di riposo Grimani Buttari di Osimo. domenica …read more

leggi tutto

"L'azzardo non è un gioco", al via incontri formativi

Da lunedì 16 settembre alla Biblioteca Zavatti di Civitanova Marche un ciclo di incontri gratuiti, con esperti, sul tema della ludopatia e la dipendenza tecnologica, promosso dal Moica con il sostegno del CSV Marche, per informare, prevenire e contrastare la piaga sociale del gioco d’azzardo

CIVITANOVA MARCHE (Mc) – Informare e formare, per prevenire e contrastare il gioco d’azzardo, divenuto sempre più una nuova piaga sociale. É l’intento del corso “L’azzardo non è un gioco”, promosso dall’associazione Moica Marche, al via lunedì 16 settembre alle ore 15 alla Biblioteca Zavatti di …read more

leggi tutto