Italia – Responsabile del Dipartimento amministrazione

By cospeadmin

COSPE ONLUS è un’associazione privata, laica, senza scopo di lucro. Fin dalla sua nascita, nel 1983, COSPE ONLUS opera nel sud del mondo, in Italia e in Europa per la democrazia, i diritti delle donne, l’ambiente, le nuove economie, i diritti umani, le migrazioni e i diritti di cittadinanza, attraverso circa 100 progetti in più di 20 paesi nel mondo. COSPE ONLUS adotta una politica di pari opportunità e non discrimina le lavoratrici ed i lavoratori sulla base di qualsiasi appartenenza e/o orientamento e condizioni di vita.

Nell’ambito del consolidamento della propria struttura organizzativa e di un processo di riorganizzazione del …read more

Da: : Cospe

Category: Posizioni aperte

A che punto è il virus?

By Chiara Migliosi

Oggi Michele Mattioli, il nostro Rappresentante Paese in Perù, è stato ospite di Repubblica TV insieme a Giampaolo Longhi del CVM da Addis Abeba e Riccardo Tagetti, Capo progetto OVCI la nostra Famiglia Cina, anche loro come Apurimac membri di Focsiv.

Nell’ora di chiacchierata, condotta da Chiara Nardinocchi, Michele e gli altri ospiti hanno parlato del contributo offerto dalle loro associazioni durante l’emergenza Covid-19, quali sono i timori legati alla diffusione del virus e hanno risposto alle domande degli utenti.

È possibile riguardare l’intervento per intero qui sotto, o …read more

Da: : Apurimac

Category: 2020, News, covid-19, focsiv, perù

ForaGarimpoForaCovid. L’appello degli Yanomani contro i cacciatori d’oro.

By redazione

Sono 20.000 i cercatori d’oro che hanno invaso le terre degli Yanomani negli ultimi mesi, distruggendo la foresta e portando dovunque il coronavirus, grazie alla negligenza compiacente del governo Bolsonaro. In un appello drammatico indirizzato ai Ministeri della Giustizia e della Salute le organizzazioni indigene della nazione Yanomani ne chiedono l’allontamento immediato, chiedendo a noi di “unirsi” a loro in questa richiesta “per impedire che il coronavirus contagi le loro famiglie”.

Qui puoi firmare la petizione https://www.foragarimpoforacovid.org/#assine

Testo dell’appello

Contro il coronavirus: rimozione immediata di tutti i cercatori d’oro dalla Terra indigena Yanomami!

Le comunità del territorio indigeno yanomami sono …read more

Da: : Cospe

Category: News

RESTART – Riqualificazione Ecologica e Sociale dei Territori Attraverso il Rilancio dell’imprenditoria giovanile in Algeria, Marocco e Tunisia

By redazione

Contesto

In Algeria, Tunisia e Marocco i giovani rappresentano una fetta importante dell’intera popolazione. Nonostante ciò, negli ultimi anni la situazione lavorativa giovanile non ha fatto che peggiorare soprattutto per quanto riguarda le giovani laureate che registrano un tasso di disoccupazione (Banca Mondiale 2018). Oltre all’esclusione economica, i giovani devono spesso affrontare situazioni di marginalità sociale – malessere già messo in luce dalle “Primavere arabe”- e gli effetti sul tessuto economico e sociale di una più ampia crisi economica. Le zone rurali di Jendouba, Sidi Bouzid, Gabès, Mahdia e Sousse, in Tunisia, quella di Bouira in Algeria e le aree …read more

Da: : Cospe

Category: Algeria, Ambiente e Nuove Economie, Marocco, Progetti, Tunisia

Brasile. Bolsonaro ci prova e riapre le terre indigene ai missionari. La reazione.

By redazione

Mentre il bollettino giornaliero divulgato il 26 maggio dall´Articolazione dei Popoli Indigeni del Brasile (APIB) denuncia che sono 67 i popoli contagiati, e 143 i morti di Covid-19, il governo continua a dimostrare disinteresse e disprezzo per la tutela della vita e dell’integrità delle comunità amazzoniche.

E in piena invasione di garimpeiros, mineros e coloni, fa approvare dalla Camera dei Deputati il 21 maggio scorso un articolo di legge che consente l’ingresso e la permanenza di missioni religiose nelle terre indigene, anche quelle abitate da popoli di recente contatto, o …read more

Da: : Cospe

Category: News