Archivi categoria: comunicazione

Giovani Solidali si formano su progettazione e fundraising

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Si è conclusa ieri la scuola residenziale in PROGETTAZIONE E FUNDRAISING PER UN FUTURO NEL NON PROFIT, promossa dal Coordinamento delle Organizzazioni Marchigiane di Cooperazione e Solidarietà Internazionale “Marche Solidali” nell’ambito del progetto “Giovani Solidali: Europrogettazione per il non profit”, cofinanziato dalla Regione Marche – Assessorato Politiche Giovanili, che vede il partenariato delle Ong Africa Chiama, Arci, Cestas, Cifa Ong, Cospe, Iscos Marche e Perigeo, oltre ai Comuni di Osimo e Pesaro. La scuola, dedicata ai giovani dai 23 ai 35 anni della Regione Marche ha visto la partecipazione di 16 ragazzi e ha erogato 23 ore tra lezioni frontali ed esercitazioni tenute dalla docente Lara Natalini di InEuropa. 
 
Il corso, pensato con un taglio molto professionalizzante, ha visto due momenti di approfondimento, uno sul programma EuropAid e l’altro sul nuovo programma Erasmus Plus.
 
I partecipanti, hanno appreso le tecniche base per la stesura di un progetto: il ciclo di vita del progetto, la definizione del tema, l’analisi degli attori chiave, la costruzione dell’albero dei problemi e degli obiettivi, il quadro logico, gli indicatori, le fonti di verifica, le ipotesi. Non solo teoria ma anche pratica, messa a punto nei gruppi di lavoro che hanno permesso ai presenti di confrontarsi e affinare le proprie conoscenze. 
 
A conclusione del corso sono stati distribuiti dei test di valutazione sui contenuti appresi che serviranno per selezionare due tirocini formativi di 3 mesi da svolgere all’interno di due associazioni membre di Marche Solidali.Sempre nell’ambito del progetto partirà a breve un Summer Camp a Pesaro, dal 20th al 26th luglio 2015, una settimana di formazione il cui obiettivo è sensibilizzare ed attivare i partecipanti sui temi della Global Active Citizenship, con un focus particolare sui temi della cittadinanza globale, migrazioni e intercultura e strategie di comunicazione sociale. Il Summer Camp vede la partecipazione di giovani europei (Francesi, Tedeschi e Belgi) ed è aperto a giovani italiani interessati. E’ gratuito (compresi formazione, vitto e alloggio) ed è organizzato da COSPE e Regione Marche in collaborazione con Marche Solidali. Clicca qui per scoprire il programma e segnala il tuo interesse a partecipare.Il prossimo appuntamento formativo ad Ottobre con la scuola avanzata in Europrogettazione dal 15 al 18 ottobre 2015 a Grottammare (AP), a breve il bando di selezione.

La cooperazione internazionale fa notizia?

Com’è cambiata negli ultimi anni l’immagine mediatica della cooperazione internazionale? Che ruolo giocano l’informazione e la comunicazione nel sensibilizzare i cittadini alle tematiche dello sviluppo? Da oggi è disponibile gratuitamente l’ebook “La cooperazione fa notizia?” uno studio realizzato in Piemonte su un campione di 79 testate locali, 32 ong e 19 enti locali per capire quale visione della cooperazione allo sviluppo è veicolata presso il grande pubblico. Con dieci di casi di studio e un confronto con analoghe ricerche in Spagna e Francia.  Scarica l’ebook.

 L’informazione e la comunicazione sono aspetti fondamentali nell’azione della cooperazione internazionale. Coinvolgere il pubblico non solo per raccogliere fondi ma per sensibilizzare e mobilitare su una causa può determinare la riuscita o il fallimento di un programma di sviluppo.  Questa consapevolezza tuttavia è relativamente recente per gli operatori del settore e spesso si scontra con lo scarso interesse dei media. Perchè?

Proprio queste indaga la ricerca, realizzata dall’Università di Torino nel quadro del progetto europeo Dev Reporter Network , concentrandosi non solo sulla quantità ma anche sulla qualità dell’informazione prodotta su queste tematiche in un lasso di tempo di tre mesi. Sono state monitorate 79 testate piemontesi, e realizzati questionari e interviste a 32 ong e 19 enti locali.

Su 237 articoli rilevati su questi temi, il 73,4% è di piccolissime dimensioni e non firmato, è originato da eventi locali e si colloca nella cronaca. La parola chiave più frequente è “umanitario” e solo nella metà degli articoli si trova un riferimento geografico preciso. Nel78% dei casi la fonte è un’Ong mentre i testimoni locali nei paesi del Sud sono praticamente assenti.

Sostiene Umberto Salvipresidente del Consorzio Ong Piemontesi, promotore della ricerca: “Una prima considerazione: le tematiche dello sviluppo umano, pur con intensità diversa nel tempo, non hanno mai realmente perso la capacità di suscitare interesse presso i media e i cittadini; non hanno purtroppo nemmeno mai smesso di prestarsi a distorsioni, ambiguità, strumentalizzazioni”

“Un dato evidente e da più parti sottolineato nella ricerca – continua Salvi-  è la difficoltà di relazione fra il mondo delle Ong e più in generale degli enti che si occupano di cooperazione internazionale e i giornalisti. Ne sono alla base molti fattori, dalla scarsità di figure professionali di comunicazione nelle Ong  (appena il 44% ha un ufficio stampa interno e di questo solo il 37% è remunerato) alla insufficiente formazione  dei giornalisti su questi temi (la quasi totalità delle redazioni interpellate sostiene di non avere uno specialista nel settore), limiti sui quali tuttavia è possibile intervenire.”

Con 146 pagine, oltre 30 infografiche, dieci casi studio e un confronto dei risultati di ricerche analoghe condotte in Catalogna (Spagna) e Rhône-Alpes (Francia), l’ebook offre un approfondimento unico del tema e propone una serie di raccomandazioni finali utili per giornalisti e per chi lavora nel settore della cooperazione internazionale

L’ebook è scaricabile gratuitamente dalla pagina Facebook del Consorzio Ong Piemontesi. Per caricarlo clicca qui

DSC04552

SUMMER SCHOOL in Progettazione e fundraising per il Non Profit. ISCRIVITI entro il 18 giugno!

Parte il 26 giugno a Pesaro la Summer School dedicata a volontari ed attivisti di organizzazioni non profit: lezioni frontali, esercitazioni e stage all’estero finale. In aula docenti del panorama nazionale. Iscrizioni entro il 18 giugno.

Scarica la domanda di iscrizione
(per ulteriori informazioni clicca nella sezione SUMMER SCHOOL del menù, in alto a destra)

C’è tempo fino al 18 giugno per iscriversi alla Summer school in ‘Progettazione e fundraising per un Futuro nel Non Profit’, organizzata dal Coordinamento delle Organizzazioni Marchigiane di Cooperazione e Solidarietà Internazionale Marche Solidali. L’obiettivo? Far acquisire ai partecipanti specifiche competenze nel settore della progettazione a livello intermedio, con particolare riguardo alla Progettazione Europea.

A raccolta, dal 26 al 29 giugno a Pesaro, collaboratori, volontari ed attivisti di organizzazioni non profit, studenti e neo-laureati in discipline inerenti la Cooperazione allo sviluppo, che intendono approfondire le tematiche relative alla progettazione europea. Venti le ore da trascorrere in aula, tra lezioni frontali ed esercitazioni. “Il corso – spiega Michela Glorio, referente della segreteria organizzativa – ha un taglio molto professionalizzante poiché lascia spazio alla pratica con esercitazioni sia di gruppo che individuali. Inoltre – conclude – ci concentreremo soprattutto sul nuovo programma Erasmus Plus”.

Lezioni e non solo però. Alla fine del corso, infatti, verranno selezionate 3 persone che effettueranno un Summer Camp in Francia, mentre un’altra persona avrà la possibilità di partecipare ad uno Stage all’estero (Francia, Belgio o Germania).La Summer school è un corso residenziale con vitto e alloggio garantiti. Anche per questo verrà chiesto un contributo di 100 euro ad ogni partecipante (per le organizzazioni socie del Coordinamento Marche Solidali è di 50 euro), che comprende vitto, alloggio per tutta la durata del corso e il materiale didattico.

I posti sono limitati e riservati ai cittadini residenti o domiciliati nelle Marche e agli operatori di organizzazioni non-profit con sede legale o operativa (da almeno 3 anni) nella regione. Sono 20 in tutto e, in caso di domande in eccesso, verrà effettuata una selezione per titoli sulla base del profilo professionale (laurea in materie inerenti la Cooperazione Internazionale) e personale (esperienze di volontariato e associazionismo) maggiormente corrispondente con le tematiche e finalità del corso.

Per partecipare è necessario inviare la domanda di iscrizione,scansionata, per e-mail all’indirizzo michela.glorio@cestas.org o per posta ordinaria all’indirizzo: CESTAS Ong, Via Cardeto 3/b 60121 Ancona (non fa fede il timbro postale), entro il 18 giugno 2014. La Segreteria è contattabile allo 0710973709 e al 3454623355. Il corso di formazione è organizzato nell’ambito del progetto “COM”, co-finanziato dalla Regione Marche e del progetto “European Dynamics for DEAR efficiency DCI-NSAED/2012/287-935” co-finanziato dall’Unione Europea. È possibile inoltre trovare tutti i dettagli su “Progettazione e fundraising per un Futuro nel Non Profit” nella sezione SUMMER SCHOOL, nel menù di questo sito in alto a destra.

IMG_1342 pic

Io sono volontario. E tu? iscriviti!

cropped-cropped-bannerms11.png

Io sono volontario. E tu?                                                       Percorso formativo di avvicinamento al volontariato nazionale e internazionale - II Edizione

Informiamo tutta la cittadinanza e gli interessati che a causa dei gravi eventi che hanno coinvolto la città di Senigallia ed i territori limitrofi, il primo incontro del corso in oggetto, previsto per sabato 10 maggio, è posticipato al giorno 24 maggio.
Gli altri proseguiranno sabato 31 maggio con orario 10-18 e sabato 7 giugno con orario 15-18.
Il corso, promosso dal Coordinamento delle Organizzazioni Marchigiane di Cooperazione e Solidarietà Internazionale – MARCHE SOLIDALI, è rivolto a tutti coloro che desiderano inserirsi nel mondo del volontariato sia in Italia, nello specifico nella Regione Marche, che all’estero.
Gli incontri vedranno l’intervento di esperti di intercultura, sostenibilità e integrazione sociale, intervallati da momenti laboratoriali in cui saranno affrontati alcuni aspetti pratici dell’essere volontario e da testimonianze dirette di chi ha già intrapreso questo percorso di crescita personale e umana.
Il corso è gratuito e aperto a tutti coloro che desiderano avvicinarsi al mondo del volontariato per approfondire conoscenze e competenze in tale ambito.
Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi frequenterà almeno l’80% del monte ore complessivo.
Il termine per le iscrizioni è prolungato a Giovedì 22 Maggio 2014.
Per maggiori informazioni contattare:
L’Africa Chiama Onlus – volontariato@lafricachiama.org Tel 0721.865159 – Serena Pigliapoco
oppure
CVM – cvm@cvm.an.it Tel 071.202074 – Valentina Romagnoletti

Per le iscrizioni: inviare il modulo d’iscrizione scansionato a cvm@cvm.an.it oppure per fax allo 071.202074.

Nasce il Gruppo FB Marche Solidali per i soci

E’ attivo il  Gruppo Facebook “Open Work – Marche Solidali”.

Il gruppo nasce inizialmente per dar seguito al seminario formativo “Open work per il Terzo Settore” realizzato per i soci di Marche Solidali il 29 aprile 2014 in Via dell’Industria, 17/A,  Ancona.

Tutte le perplessità, curiosità, richieste di ulteriori informazioni circa le tematiche trattate durante il corso pratico per l’uso degli strumenti digitali nel lavoro di tutti i giorni, possono essere condivise nel Gruppo Facebook. Sarà la docente Cristiana Rubbio ad animare i post, supportando l’utilizzo degli strumenti digitali da lei presentati e arricchendo il materiale fornito con nuovi spunti teorici e pratici.

Ci auguriamo che il Gruppo Facebook possa, dopo questo momento di lancio, essere uno spazio per la comunicazione di idee e progettualità da condividere tra i soci di Marche Solidali.

“Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme.” (Kenya)

Smarketing nelle Marche

Marco Geronimi, autore di Smarketing, sarà nelle Marche per una serie di presentazioni del libro.

Il 21 giugno sarà a Senigallia; il 23 a Rocca Montevarmine (Carassai -AP), e il 26 ad Ancona al CSV.

Presentazione del libro “Smarketing”:

Come migliorare la comunicazione di associazioni, movimenti e aziende della decrescita

La conversazione con l’autore interessa a

  • imprenditori fai-da-te,
  • imprenditori dell’economia responsabile,
  • cooperazione e impresa sociale,
  • membri di associazioni,
  • attivisti civili e politici,
  • marketer pentiti.

Marco Geronimi Stoll
sul biglietto da visita si autodefinisce pubblicitario disertore, è fondatore e membro della Rete Smarketing.
È consulente e comunicatore di molte associazioni, ONG e di “aziende della decrescita”, cioè di quell’imprenditoria post-crisi e dis-intermediata che “crea valore perché crea valori” basandosi sull’efficienza energetica, l’agricoltura sostenibile, il riciclo delle materie prime, la creatività artistica, il benessere post-consumistico, l’artigianato di qualità (sia quello antico che quello digitale), l’enogastronomia di territorio, le esperienze a costo zero…

Alcuni dei temi di conversazione:

Dal target allo starget
invertiamo il flusso, ci facciamo trovare da chi ci cerca e coltiviamo pochi contatti ma buoni.
Saremo tutti comunicatori
Addio marketer, tecnico disabilitante; benvenuto consulente, facilitatore di autonomia: i piccoli produttori diventano “dilettanti competenti”
È inutile urlare nel rumore
Addio spot e inserzioni, preferiamo creare nicchie di quiete e decelerazione per conversazioni gradevoli, reciproche e costruttive.
Presentazione del libro Smarketing
per chi vorrà approfondire e mettere in pratica questi temi. Ediz. Altreconomia link € 12

link
Blog di Geronimi Stoll
PDF con: Comunicato stampa, indice e prime pagine del libro
Un recente articolo su Repubblica

Smarketing Ancona: la locandina dell’evento di Ancona