M.I.G.R.A. – Migrazioni, Impiego, Giovani, Resilienza, Auto-impresa

Contesto

Il progetto vuole informare e inserire in percorsi lavorativi giovani, donne e migranti di ritorno nelle zone frontaliere tra Guinea Bissau, Senegal e Guinea Conakry e rafforzare le associazioni locali nella presa in carico dei migranti di ritorno in situazione di vulnerabilità.

Il progetto

Il progetto “M.I.G.R.A”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) intende contribuire a ridurre la vulnerabilità socio-economica di giovani, donne e migranti di ritorno, nelle regioni di confine tra Senegal, Guinea e Guinea-Bissau.

Il progetto lavora per migliorare l’accesso alle opportunità d’impiego, a servizi di sostegno psicosociale e ad informazioni corrette e pertinenti …read more

Vaccino, bene comune! Firma contro la commercializzazione della salute.

Nella settimana in cui si celebra la giornata mondiale per la salute ci mobilitiamo in tutta Europa contro la commercializzazione della sanità, rilanciando la lotta per l’accesso e il diritto alla prevenzione primaria, alle diverse forme di cura compreso il vaccino anti-Covid-19, senza distinzioni geografiche, di etnia, di appartenenza sociale e/o lavorativa.

L’attuale produzione non basta. Questi rimedi, a partire dai vaccini, sono coperti da brevetto, e dunque possono essere prodotti in via esclusiva solo in pochi stabilimenti. Rimangono esclusi dalla produzione la maggior parte dei laboratori del mondo, Italia compresa. “L’iniziativa di sabato – ha detto il presidente …read more

Giornata mondiale della salute 2021

Oggi si celebra la 71ma giornata mondiale della salute istituita dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Il tema di quest’anno è la “costruzione di un mondo più giusto e più sano per tutti”, attraverso l’eliminazione delle diseguaglianze in tema sanitario.
Come si legge sulla pagina dell’OMS dedicata alla Giornata: “il nostro mondo è ineguale. Come ha evidenziato il Covid-19, alcune persone sono in grado di vivere una vita più sana e avere un migliore accesso ai servizi sanitari rispetto ad altre, interamente a causa delle condizioni in cui sono nate, crescono, vivono, lavorano e invecchiano. …read more

Anche COSPE in Russia con il Festival di cinema Nice!

Anche COSPE sbarca in Russia insieme al Festival Nice grazie al corto “Non sono io” di Valerio Cataldi, realizzato insieme a Carta di Roma ormai un anno fa, in pieno lockdown. Qui di seguito il comunicato dell’evento:

Il Festival N.I.C.E Russia, manifestazione di promozione cinematografica diretta da
Viviana del Bianco, per la sua 28esima edizione porta nelle sale russe una serie di novità.

Nuovi obiettivi da perseguire per rispondere all’esigenza di un cinema che veicoli i
valori della diversità e dell’eterogeneità, senza dimenticare la sua mission principale:
raccontare il Nuovo Cinema Italiano all’estero. Un caleidoscopio di racconti, della vita, e della cultura del nostro …read more

Women and Youth Drivers of  change

Contesto:

Il Regno di Eswatini, ultimo regno tradizionale africano, presenta forti criticità dal punto di vista sociale, sul fronte dei diritti umani, della libertà di espressione e dell’uguaglianza di genere. In particolare si registra un’estrema emarginazione dalla vita politica ed economica di donne e giovani, tra le categorie più svantaggiate, soprattutto nelle zone rurali dove vive l’80% della popolazione e dove la disoccupazione e dove si concentrano i tassi di disoccupazione più rilevanti e l’emarginazione e la vulnerabilità dei giovani e delle donne sono aggravate da usi e costumi. In queste zone anche la sussistenza è a rischio a causa della …read more

Regno di Eswatini – Financial manager

COSPE ricerca un/una Financial Manager per la propria sede situata nel Regno di Eswatini (ex Swaziland) con il compito di coordinare e supervisionare l’attività amministrativa-finanziaria-gestionale dei progetti in corso nel paese (finanziati da Unione Europea e Ministero Affari Esteri, si veda sito www.cospe.org) e di un progetto regionale Diritti Umani (LGBTI) finanziato dalla Unione Europea in avvio a breve con azioni in Eswatini, Malawi e Zimbabwe.

Principali responsabilità:

  • Supervisione nella applicazione ed eventuale revisione migliorativa dei sistemi e delle procedure di gestione amministrativa e contabile dei progetti sia in loco che rispetto alla relazione con l’Ufficio amministrativo della sede Italia
  • Predisposizione e …read more

#Me Too – Rompiamo il silenzio contro la violenza di genere

Contesto

Il Regno di Eswatini ha ratificato nel 2004 la “Convenzione per l’eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne” (CEDAW), nel 2005 ha inserito questa istanza nella Costituzione e, nel 2018, si è arrivati a una storica vittoria grazie all’approvazione della legge sui reati sessuali e la violenza domestica (SODV Bill) al Senato, dopo anni di battaglie della società civile. Questi tre importanti traguardi non hanno tuttavia prodotto risultati efficaci, se ancora nel 2017 il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite esprimeva preoccupazione riguardo al diffuso livello di violenza di genere, alla mancanza di un’adeguata legislazione …read more

BEE. Boosting gender Equality in Education

Contesto

La Strategia Europea per l’Equità di Genere 2020-2025 evidenzia come l’equità di genere sia un principio cardine della UE e conferma l’importanza di promuoverlo sin dalla prima infanzia in una prospettiva di prevenzione di eventuali discriminazione e/o violenze di genere. Ancora oggi alcuni paesi della UE presentano contesti nazionali in cui le disparità basate sul genere sono ancora ben evidenti: è pertanto fondamentale operare sin dalla prima infanzia per decostruire tutti gli stereotipi di genere e costruire una società inclusiva a misura di ogni bambino e ogni bambina.

Il progetto

Il progetto BEE si pone l’obiettivo di rendere il più inclusivo …read more

Carcaje, acqua e uguaglianza di genere

Come ogni anno il 22 marzo si celebra la giornata mondiale dell’acqua. In questa giornata non possiamo non ricordare che l’acqua è un elemento di sperequazione sociale: la distribuzione e l’accesso a questo bene comune essenziale per la riproduzione della vita non sono equitativi nel mondo, all’interno dei singoli paesi e nelle comunità locali. L’acqua è un elemento capriccioso, difficile da controllare, che fluisce costantemente. L’acqua scorre inesorabilmente da monte a valle seguendo le leggi della fisica, tuttavia l’interazione dell’uomo con la natura ha modificato i flussi naturali dell’acqua. Lo scorrimento dell’acqua nelle nostre società moderne è quindi spesso maggiormente …read more

Sistemi idrici comunitari, un’opportunità per una migliore gestione della risorsa acqua a La Paz, Bolivia

[di Antonio Lopez y Royo] Il progetto Pachamama nella zona di La Paz lavora, tra le varie comunità, anche nel comune di Tacacoma nelle comunità di Millimbaya, Llachani e Tacachaca. Il comune si trova circa 225 km dalla città di La Paz. La zona è caratterizzata da alte montagne e valli attraversate da vari fiumi, nello stesso comune possiamo trovare cime di quasi 4000 m e valli sub tropicali.

Nella zona si trovano diverse comunità rurali che si dedicano soprattutto all’agricoltura e al lavoro in miniera. Per la presenza di varie miniere, le acque dei …read more