ATTIVITA’

Seminario "Dalle Buone Pratiche ai Partenariati Territoriali per lo Sviluppo Sostenibile"

L’8 luglio 2019 dalle 9:00 alle 13:45 si terrà presso la Regione Marche il seminario “Dalle Buone Pratiche ai Partenariati Territoriali per lo Sviluppo Sostenibile”.
Si tratta di un secondo incontro finalizzato alla restituzione della Mappatura regionale delle buone pratiche di cooperazione e solidarietà internazionale realizzata da gennaio a maggio 2019 all’interno del progetto “Nuove Narrazioni per la cooperazione” con capofila ActionAid di cui Marche Solidali e la Regione Marche sono partner, a seguito del seminario del 30 gennaio 2019.
Il seminario si pone anche l’obiettivo di condividere una visione comune rispetto al ruolo dei territori nell’attuazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, in un’ottica di co-progettazione multi-stakeholder ed in collegamento con il livello nazionale, europeo ed internazionale.

Per organizzare al meglio il seminario è obbligatoria l’iscrizione entro il 3 luglio 2019 alla mail comsegreteria@gmail.com 

Progetto "So Glop"

Si conclude a giugno 2018 il Progetto Erasmus+ SoGlop  “SoGlop – Social work with global perspective – An interdisciplinary contribution to youngster’s citizenship building”.

L’obiettivo generale del progetto SoGlop è stato quello di rafforzare le capacità dei giovani con meno opportunità dando loro l’opportunità di partecipare e di essere attivi nei processi sociali con una prospettiva glocal. I partner di progetto italiani, Marche Solidali e la Regione Marche, hanno identificato come beneficiari finali delle loro attività il target NEET e quello degli operatori del Terzo Settore.

Le attività realizzate hanno coinvolto da una parte gli animatori giovanili del Terzo Settore della regione Marche in un percorso di formazione innovativo applicato all’Educazione alla cittadinanza globale attraverso il metodo del Digital Story Telling, dall’altra i giovani in cerca di prima occupazione per riflettere e potenziare sulle loro competenze e risorse, sempre grazie allo strumento del DST

Regione Marche e Marche Solidali ad EXCO 2019

EXCO 2019 | LE REGIONI ITALIANE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Dal 15 al 17 maggio la Regione Marche sarà presente con un proprio spazio ad EXCO 2019, nel padiglione delle REGIONI PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (PAD. 9). Lo stand “DALLA COOPERAZIONE DECENTRATA AI PARTENARIATI TERRITORIALI” sarà condiviso con MARCHE SOLIDALI, il network marchigiano delle associazioni di cooperazione e solidarietà internazionale.

La manifestazione intende essere una vetrina della Cooperazione internazionale allo sviluppo italiana ed europea, luogo in cui i molteplici e diversificati attori della cooperazione si incontrano, si raccontano, creano e consolidano relazioni, sviluppano iniziative e progetti anche al fine di sostenere investimenti e coordinare strategie d’intervento per lo sviluppo sostenibile nei Paesi terzi con particolare riferimento al continente africano.

Buone Pratiche: Nuove Narrazioni per la Cooperazione

Presente l’Assessora Manuela Bora, il 30 gennaio 2019 presso la Regione Marche, al seminario “Buone Pratiche: Nuove Narrazioni per la Cooperazione”, organizzato da Marche Solidali e dalla Regione Marche – Ufficio Cooperazione allo Sviluppo, partners del progetto “Nuove Narrazioni” finanziato dall’AICS. 
Con questo primo incontro è stata avviata la prima fase di mappatura di buone pratiche nei settori dell’educazione alla cittadinanza globale, sovranità alimentare e migrazioni e co-sviluppo, portate avanti da Enti e Associazioni della Regione Marche, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei decisori politici. Le buone pratiche, multistakeholder e di impatto, sfoceranno in una pubblicazione finale e avranno una diffusione multicanale tra cui “nei quaderni del consiglio regionale”. 
Dichiara Michela Glorio, Portavoce del coordinamento, “Ottima partecipazione da parte di enti locali e dipartimenti regionali nell’ottica della co-progettazione e produzione di impatto”.
Il progetto consentirà di organizzare altri appuntamenti di carattere regionale fino a novembre 2019. Continuate a seguirci per restare aggiornati sulle prossime iniziative. Consulta la scheda sintetica del progetto.

NEWS DAI SOCI

Integrazione e immigrazione “approdano” al Cinema estivo di Capodarco

Il logo dell’associazione Stand Up Lab

Quando il cinema ci aiuta a riflettere e a risvegliare le coscienze!

Inizia Domenica 30 Giugno il primo appuntamento del cineforum “NESSUN APPRODO” organizzato dall’associazione “Stand Up Lab” di Fermo, che si terrà presso il Nuovo Teatro di Capodarco nello spazio all’aperto. Una nuova realtà, quella di Stand Up Lab, composta da giovani che vogliono sviluppare e promuovere sul territorio fermano attività e iniziative volte a sensibilizzare la popolazione su specifiche tematiche, come l’immigrazione e l’integrazione, la difesa dei diritti umani e la parità di genere.

Un bellissimo progetto al quale siamo stati chiamati a partecipare attraverso …read more

leggi tutto

On line il Bilancio sociale CSV 2018 approvato dall'ultima assemblea degli associati

On line il Bilancio sociale CSV 2018 approvato dall'ultima assemblea degli associati

Sono consultabili on line il Bilancio sociale 2018 e il Bilancio consuntivo del CSV Marche approvati dall’assemblea degli associati: un report dettagliato, non solo nei numeri, di tutti i servizi e le attività prodotti l’anno scorso per le organizzazioni di volontariato marchigiane

ANCONA – É on line il Bilancio sociale 2018 del CSV Marche: un report dettagliatodi tutto ciò che l’ente ha prodotto l’anno scorso in termini di servizi e processi per le organizzazioni di volontariato marchigiane.

1.755 le organizzazioni di volontariato nelle Marche, 2.760 le consulenze totali erogate dal CSV, 128 le ore di formazione, 7.555 gli studenti contattati complessivamente dai …read more

leggi tutto

Tra decoro urbano e manutenzione beni comuni, entra nel vivo l'impegno dei giovani di "Ci sto? Affare fatica!"

Tra decoro urbano e manutenzione beni comuni, entra nel vivo l'impegno dei giovani di

Entrato nel vivo a Senigallia il percorso di impegno, rivolto a ragazzi/e dai 14 ai 16 anni, nel tempo estivo: in gruppi, con tutor e volontari adulti, svolgono attività di cura di beni comuni – questa settimana alla Biblioteca Antonelliana, alla sede dell’Asd Tennistavolo e con l’ass. Sena Nova – e poi ricevono “buoni fatica” da spendere in negozi convenzionati. Lo scambio intergenerazionale, il valore educativo della fatica e la cura del proprio territorio tra gli obiettivi del progetto, con CSV Marche partner, promosso dalla coop. soc. Adelante onlus e finanziato dalla Fondazione Cariverona

SENIGALLIA (An) – “La fatica non è mai sprecata: soffri ma sogni” diceva Pietro Mennea. E proprio dal valore educativo e formativo dell’impegno, in particolare di quello manuale, prende le mosse il progetto “Ci sto? Affare fatica!”, che intende stimolare gli adolescenti a valorizzare al meglio il tempo estivo, un tempo critico, spesso vuoto di esperienze, attraverso attività concrete di cittadinanza attiva e cura dei beni comuni, affiancati e accompagnati dalla comunità adulta locale.

Presentato dalla coop. soc. Adelante onlus e finanziato dalla Fondazione Cariverona, si svolge in alcune zone del Veneto e delle Marche, dov’è partner il CSV regionale, che lo promuove su Senigallia, Corinaldo e Ostra Vetere, in collaborazione con le amministrazioni comunali, due istituti scolatici e altre realtà locali del Terzo settore. Il progetto prevede la formazione di gruppi composti da una decina di adolescenti dai 14 ai 16 anni, un giovane tutor e alcuni volontari adulti, che svolgono insieme ai ragazzi/e le mansioni assegnate, attività di cura di beni comuni, di volta in volta individuate dalla rete dei soggetti coinvolti. Quando e come? Dalla fine dell’anno scolastico alla fine di luglio, le squadre “lavoreranno” a moduli settimanali, dal lunedì al venerdì con orario 8,30/12,30 e al termine di ogni settimana, ai ragazzi verranno riconosciuti dei “buoni fatica” del valore di € 50,00 (spendibili in abbigliamento, libri scolastici, cartoleria, sport e tempo libero, in esercizi commerciali convenzionati) e ai tutor dei “buoni fatica” di € 100,00.

Da maggio, i giovani interessati a partecipare su Senigallia, Corinaldo e Ostra Vetere si sono iscritti al progetto sul sito

Entrato nel vivo a Senigallia il percorso di impegno, rivolto a ragazzi/e dai 14 ai 16 anni, nel tempo estivo: in gruppi, con tutor e volontari adulti, svolgono attività di cura di beni comuni – questa settimana alla Biblioteca Antonelliana, alla sede dell’Asd Tennistavolo e con l’ass. Sena Nova – e poi ricevono “buoni fatica” da spendere in negozi convenzionati. Lo scambio intergenerazionale, il valore educativo della fatica e la cura del proprio territorio tra gli obiettivi del progetto, con CSV Marche partner, promosso dalla coop. soc. Adelante onlus e finanziato dalla Fondazione Cariverona

SENIGALLIA (An) – “La fatica non è …read more

leggi tutto

"Binario volontario", a Jesi in locali dismessi da Rfi spazi progettuali per le associazioni e il nuovo sportello del CSV

Sabato 29 giugno, dalle 17, convegno sul tema dei beni comuni e inaugurazione di “Binario volontario”, frutto di un percorso sostenuto da CSV Marche con Croce rossa, associazione musicale Valvolare e Daniela Cesarini onlus, grazie a Rfi: una giornata che segna anche l’avvio del festival “VolontarJa 19 – La comunità che cura” promosso dal Comune di Jesi con il Coordinamento associazioni Ats 9

JESI (An) – Ci siamo quasi. Fervono i preparativi per “Binario volontario – Beni comuni e …read more

leggi tutto

COSPE accreditato per il servizio civile universale. Presto il bando.

Dal dicembre 2018, COSPE è ente accreditato per lo svolgimento del Servizio Civile Universale (SCU), nell’ambito del programma di cui è capofila CIPSI Solidarietà e Cooperazione, che comprende 51 enti di accoglienza per un totale di 151 sedi di attuazione, in Italia e nel mondo.

COSPE ha presentato due progetti, uno per il Senegal (2 volontari/e) dal titolo: “Dignità e pari opportunità per le donne di Pikine Est e Dakar”, con l’obiettivo di realizzare delle azioni di supporto alle donne per la creazione di opportunità lavorative, servizi sociali e uguaglianza di genere nelle periferie urbane della capitale. E uno per …read more

leggi tutto

"Campioni alla pari? La condizione femminile nello sport in Europa", il prossimo incontro del Progetto Animus

Nell’ambito del progetto che vede tra i partner anche il CSV, giovedì 27 giugno alle 19,30, al Porto antico di Ancona, un dibattito sulla parità di genere nello sport , con amministratori, esperti del tema e una campionessa mondiale ospite speciale.

ANCONA – Impatto mediatico, compensi, presenza nei ruoli dirigenziali: qual è la condizione femminile nello sport in Europa? Di parità e dinamiche di genere all’interno delle varie discipline sportive, si parlerà al prossimo info-edu event del progetto europeo Animus (Adriatic ionian games for social inclusion), in programma giovedì 27 giugno alle 19,30, al Porto antico di Ancona: un dibattito pubblico, moderato dal giornalista Maurizio Socci, sui temi della condizione femminile nella storia e nello sport, fra uguaglianza e diversità, al quale prenderanno parte amministratori locali, esperti del tema e operatori sociali, con ospite d’eccezione la giovanissima campionessa mondiale di windsurf Giorgia Speciale.

Programma completo scaricabile (sezione download allegati)

Il progetto europeo Animus, con il Comune di Ancona capofila e il CSV Marche tra i partner, ha come principale obiettivo quello di consolidare il ruolo dello sport per l’inclusione sociale e la coesione all’interno della regione adriatico-ionica, grazie ad un maggiore coinvolgimento delle città e delle organizzazioni di volontariato.
La rete costituita dalle città e dagli organismi partecipanti contribu irà a migliorare la collaborazione, la capacità di costruire e promuovere la diffusione delle migliori pratiche in materia di sport inclusivo e il rafforzamento della coesione sociale e culturale.

per maggiori info:

Nell’ambito del progetto che vede tra i partner anche il CSV, giovedì 27 giugno alle 19,30, al Porto antico di Ancona, un dibattito sulla parità di genere nello sport , con amministratori, esperti del tema e una campionessa mondiale ospite speciale.

ANCONA – Impatto mediatico, compensi, presenza nei ruoli dirigenziali: qual è la condizione femminile nello sport in Europa? Di parità e dinamiche di genere all’interno delle varie discipline sportive, si parlerà al prossimo info-edu event del progetto europeo Animus (Adriatic ionian games for social inclusion), in programma giovedì 27 giugno alle 19,30, al Porto antico di Ancona: un dibattito pubblico, …read more

leggi tutto

Nuovo corso di formazione rivolto ai giornalisti sulle migrazioni e i discorsi d’odio.

Temi quanto mai attuali e di grande complessità, che saranno affrontati sotto diversi punti di vista. Letizia Materassi dell’Università di Firenze introdurrà il concetto di hate speech, approfondendo le principali definizioni e le dinamiche di diffusione in rete. Antonio Nicìta presenterà il recente regolamento per il contrasto alle espressioni d’odio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, illustrando i cambiamenti concreti per le testate.

Il tema migrazioni e il ruolo dei giornalismo nella sua trattazione sarà approfondito nell’intervento di Paola Barretta dell’Associazione Carta di Roma, che ha l’obiettivo di promuovere il protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti, …read more

leggi tutto

I fratelli Polita ospiti di "Spazio19" a Ostra Vetere

I fratelli Polita ospiti di

Il pilota superbike Alex Polita e la sorella Alessia Polita, ex campionessa di motociclismo, saranno ospiti speciali di “Spazio19”, uno spazio ricreativo per ragazzi promosso dall’associazione Un cuore…mille cuori: martedì 18 giugno alle ore 21 nel campetto parrocchiale di Ostra Vetere

OSTRA VETERE (An) – L’estate di Ostra Vetere si arricchisce di uno spazio serale ricreativo e di socializzazione dedicato ai ragazzi, dai 12 anni in su. Si chiama “Spazio19”, è promosso dall’associazione Un cuore… mille cuori, e sarà attivo nei martedì e giovedì di giugno e luglio, dalle 21 …read more

leggi tutto

I campi estivi di Emergency per le comunità dell'Italia centrale colpite dal terremoto

I campi estivi di Emergency per le comunità dell'Italia centrale colpite dal terremoto

Riceviamo e pubblichiamo da EMERGENCY la notizia sulla apertura delle iscrizioni dei propri campi estivi aperti a tutti, per sostenere le comunità dell’Italia centrale colpite dal sisma.

MILANO – Sono aperte le iscrizioni alla prima edizione dei campi estivi di EMERGENCY. Nell’estate 2019 EMERGENCY organizza i campi estivi: cinque settimane aperte a tutti con la possibilità di condividere esperienze di volontariato attivo, conoscere EMERGENCY e sostenere concretamente le singole comunità dell’Italia centrale colpite dal terremoto nel 2016. I campi (workcamps) sono progetti di volontariato di una settimana, incentrati sulla solidarietà e l’integrazione tra i partecipanti e il territorio ospitante.

I campi …read more

leggi tutto

I campi estivi di Emergency per le comunità dell'Italia centrale colpite dal terremoto

I campi estivi di Emergency per le comunità dell'Italia centrale colpite dal terremoto

Riceviamo e pubblichiamo da EMERGENCY la notizia sulla apertura delle iscrizioni dei propri campi estivi aperti a tutti, per sostenere le comunità dell’Italia centrale colpite dal sisma.

MILANO – Sono aperte le iscrizioni alla prima edizione dei campi estivi di EMERGENCY. Nell’estate 2019 EMERGENCY organizza i campi estivi: cinque settimane aperte a tutti con la possibilità di condividere esperienze di volontariato attivo, conoscere EMERGENCY e sostenere concretamente le singole comunità dell’Italia centrale colpite dal terremoto nel 2016. I campi (workcamps) sono progetti di volontariato di una settimana, incentrati sulla solidarietà e l’integrazione tra i partecipanti e il territorio ospitante.

I campi …read more

leggi tutto