Quattro anni per diventare cittadini italiani.Il comunicato di #italianisenzacittadinanza denuncia.

By redazione

” Il decreto Sicurezza ci fa aspettare altri 4 anni per diventare cittadini, perché nessuno ne parla? Le risposte alle nostre richieste di cittadinanza devono arrivare entro un anno, come in altri Paesi europei. I 4 anni italiani sono una vergogna imposta dal decreto Sicurezza che va abrogato ”

Anche COSPE si unisce alla protesta: “Siamo con loro – dice Udo Enwereuzor, responsabile del tema migrazioni- nel chiedere al governo e alla maggioranza di non aspettare il prossimo pronunciamento della Consulta per abolire i decreti sicurezza. Oltre all’incostituzionale divieto di iscrizione anagrafica, anche le norme per l’acquisizione della cittadinanza sono …read more

Da: : Cospe

Category: News

Conferenza stampa on line per presentare la rete nazionale per il contrasto ai crimini d’odio.

By redazione

Verrà presentata martedì 14 luglio prossimo alle ore 12 con una conferenza stampa virtuale su zoom, la prima rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni di odio: https://bit.ly/2Drffzv.

Un ‘ampia compagine di partner e un approccio multidisciplinare la caratterizzano. Di seguito il comunicato stampa congiunto per la presentazione alla stampa.

Tre ong che operano a livello internazionale (Action Aid Italia Onlus, Amnesty International Italia,
COSPE Onlus); otto associazioni (ASGI- Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, ARCI,
Associazione “Carta di Roma”, Associazione Giulia Giornaliste, Lunaria, Pangea Onlus, Vox-
Osservatorio italiano sui Diritti, Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI); un movimento
transnazionale …read more

Da: : Cospe

Category: Comunicati Stampa, Eventi

Si conclude la XII edizione di It.a.cà migranti e viaggiatori. Grande successo anche la versione on line.

By redazione

Si è conclusa la prima parte dell’edizione online di IT.A.CÀ , primo ed unico festival in Italia dedicato al Turismo Responsabile, organizzata come sempre dalla rete del Festival , composta da oltre 700 realtà nazionali e internazionali e che ha visto il coinvolgimento delle 21 tappe organizzatrici per 11 regioni italiane.

Senza voler abbandonare il format classico della manifestazione (ovvero gli eventi ‘live’ ) la rete di IT.A.CÀ ha scelto di raccontare il tema 2020 – la BIODIVERSITÀ – con una prima parte di edizione totalmente online, per non perdere l’occasione di affrontare con tempestività, in un frangente complesso come quello …read more

Da: : Cospe

Category: News

Il Parlamento condanni l’annessione della Cisgiordania da parte di Israele. Appello della società civile italiana.

By redazione

Ancora un appello, dopo la lettera di fine maggio al Presidente Conte, al parlamento italiano da parte delle associazioni e dei network italiani che operano nei territori occupati palestinesi: AOI, Link 2007, CINI (Coordinamento Italiano Onfg Internazionali), Assopace Palestina e la Piattaforma Ong Italiane Medio Oriente e Mediterraneo. Il timore è che la Knesset, convocata il prossimo 1° luglio, decida di rendere effettiva la richiesta del governo israeliano sull’annessione di ulteriori territori della Cisgiordania. L’appello chiede una presa di posizione chiara e concreta da parte del Governo italiano.

Quando a fine maggio 70 parlamentari – tra cui …read more

Da: : Cospe

Category: News

Essere Donna

By cospeadmin

Contesto

Essere donna in Senegal è ancora una sfida a causa di una cultura patriarcale che ne ostacola i diritti. Nella regione di Sédihou, la salute non è ancora un diritto per tutti ma soprattutto non è un diritto per le donne e le ragazze. Sono numerosi i problemi legati alla salute sessuale e riproduttiva e hanno a che fare con la mortalità materno-infantile, le gravidanze precoci indesiderate, la diffusione di malattie trasmissibili e non. A questo si aggiungono pratiche diffuse di mutilazioni genitali, matrimoni precoci e violenze spesso giustificate dalla tradizione.

Le donne molto spesso non possono decidere del proprio corpo …read more

Da: : Cospe

Category: Donne e democrazia, Progetti, Senegal