Scuola di Formazione in Progettazione Europea per un Futuro nel Non Profit: aperte le iscrizioni per la X edizione

Scuola di Formazione in Progettazione Europea per un Futuro nel Non Profit: aperte le iscrizioni per la X edizione

E’ possibile iscriversi alla nuova edizione della Scuola di Formazione in Progettazione Europea per un Futuro nel Non Profit promossa da Marche Solidali e dalla Regione Marche nell’ambito del progetto “COM 2019/2021”, co-finanziato dalla Regione Marche Settore Innovazione e Cooperazione Internazionale.

La scuola è rivolta in particolare a collaboratori, volontari ed attivisti di Organizzazioni Non Profit (associazioni di volontariato, culturali e del terzo settore etc.) e studenti o neo-laureati in discipline inerenti la Cooperazione allo sviluppo, ma anche a tutti coloro che sono interessati a lavorare nel settore del non-profit.

Sono previsti 4 moduli suddivisi in 4/5 giornate ciascuno, per un totale si 18 giornate di lezioni teoriche ed esercitazioni.

I moduli saranno incentrati su Fondi europei e le basi della Progettazione europea, il nuovo quadro logico e la Theory of change, budget e controllo di gestione e rendicontazione di un progetto.

La formazione si svolgerà tra il 27 maggio e il 9 luglio, mentre il 4° modulo, dedicato a un approfondimento a scelta sulla Progettazione sociale per il Terzo Settore oppure sul fondo FAMI, sarà realizzato a settembre. Le lezioni si terranno il venerdì pomeriggio ed il sabato mattina e anche questa edizione sarà totalmente online.

È previsto un contributo di  120 €  per la partecipazione ai 4  Moduli, ogni modulo  è comprensivo di materiale didattico.

Per i membri delle organizzazioni socie di Marche Solidali è prevista una riduzione del 50%.

Le iscrizioni terminano il 19 maggio 2022.

Consulta il BANDO e il PROGRAMMA completi.

Per iscrizioni compilare il modulo al seguente link MODULO D’ISCRIZIONE.

STOP THE WAR. Facciamo la pace

STOP THE WAR. Facciamo la pace

Oggi, 1° Aprile una delegazione (rappresentativa di 33 Associazioni, Organizzazioni Sindacali, Reti sociali, Enti Locali ed Organismi della società civile italiana e non, impegnati nella cooperazione allo sviluppo, nelle politiche sociali, nella solidarietà internazionale e nella costruzione della pace in tante parti del mondo) si recherà in Ucraina per testimoniare, con la propria presenza sul campo, la solidarietà al suo popolo, la volontà di pace e per permettere a persone con fragilità, madri sole e soprattutto bambini di sottrarsi ai pericoli e alla ferocia della guerra lasciando il loro Paese e raggiungendo l’Italia.  

Una delegazione composta da 200 persone, appartenenti alle 89 organizzazioni della società civile italiana che aderiscono all’iniziativa, a formare una carovana di 50 mezzi. Destinazione finale Leopoli (Lviv), dove i partecipanti incontreranno sia organizzazioni della società civile, sia autorità religiose e civili. 

Come Marche Solidali, pur non potendo partecipare fisicamente alla carovana, abbiamo scelto di aderire all’appello e sostenere l’iniziativa promossa.

Siamo certi che questa missione possa essere il primo passo concreto di un percorso di costruzione di pace, che proseguirà con ulteriori future iniziative capaci di evidenziare la nostra volontà di essere accanto a chi è vittima dell’odio e della guerra. 

Chiunque può aderire e sostenere l’iniziativa compilando il format che si trova sul sito www.stopthewarnow.eu.

Sul nostro sito e pagina Facebook di Marche Solidali troverete aggiornamenti sulla Carovana e sulle future azioni di mobilitazione promosse dalla rete.

Il mondo ha fame. Di sviluppo.

Il mondo ha fame. Di sviluppo.

Si terrà mercoledì 1 dicembre il lancio ufficiale della Campagna promossa da Focsiv, AOI, CINI e Link 2007, con il patrocinio di ASVis, Caritas Italiana, Forum Nazionale del Terzo Settore e MISSIO per chiedere al nostro Paese passi concreti per raggiungere l’impegno di destinare lo 0,70% del PIL alla cooperazione internazionale e allo sviluppo sostenibile, così come sottoscritto dall’Italia in sede ONU.

Dalle ore 11:00 alle ore 12.30, sarà possibile seguire in diretta streaming su Facebook, l’evento Il mondo ha fame. Di sviluppo. durante il quale saranno presentate le finalità della Campagna, le organizzazioni coinvolte, gli strumenti a disposizione e il piano d’azione per la sua realizzazione.

L’incontro sarà introdotto da Ivana Borsotto, presidente di FOCSIV e Portavoce nazionale della Campagna 070.

A seguire ci saranno gli interventi di:

Monsignor Giuseppe Satriano, Presidente Fondazione Missio; Romano Prodi, già Presidente della Commissione Europea; Massimo Pallottino, Caritas Italiana; Marcella Mallen, Presidente ASviS – Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile; Luca De Fraia, Forum Terzo Settore; Raoul Tiraboschi, Slow Food Italia.

Moderatore Roberto Natale, RAI per il Sociale.

Per partecipare all’evento è necessario collegarsi alla pagina Facebook della campagna: https://www.facebook.com/campagna070

Marche Solidali partecipa alla Campagna e chiede alla Regione Marche di condividere questo impegno con la destinazione dello 0,70 del bilancio Regionale.

“Chiediamo che la Regione Marche torni a dare la giusta importanza alla cooperazione Internazionale” – afferma Attilio Ascani Presidente di Marche Solidali – “promuovendo uno Sviluppo Equo e Sostenibile dei Paesi più poveri, tornando a dare il giusto peso alla Legge Regionale 09/02 concernente Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura di pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà internazionale. La Pandemia ed il recente riemergere di varianti dai Paesi che non hanno avuto adeguato accesso ai vaccini ci sta dimostrando che di fronte ai problemi globali non se ne esce da soli ma tutti insieme. Per questo la Cooperazione Internazionale è una questione di giustizia, di solidarietà ma anche di buon senso.

Le Marche Solidali ed internazionali, una ricerca curata da Vittorio Lannutti per Marche Solidali

Le Marche Solidali ed internazionali, una ricerca curata da Vittorio Lannutti per Marche Solidali

A 15 anni dalla precedente indagine, è stata pubblicata tra i Quaderni del Consiglio Regionale delle Marche, una ricerca aggiornata sul sistema di cooperazione e solidarietà internazionale delle Marche.

Una ricerca che, come dice nell’introduzione l’ex Assessora alla cooperazione internazionale della Regione Marche, Manuela Bora, “parla di temi oggi più che mai sentiti, di solidarietà, di cooperazione, di sviluppo, di intercultura, di cittadinanza globale, di migrazioni e co-sviluppo. Temi su cui da tempo è centrata l’attività della Regione Marche”.

“Ne Le Marche solidali e internazionali, il curatore, Vittorio Lannutti, parte da una panoramica internazionale per scendere nel dettaglio del panorama marchigiano, per sottolineare quanto siano legate la dimensione globale e quella locale e come si è sempre più in una dimensione di interdipendenza, per cui in qualunque azione e decisione politica bisogna tener presente questo legame divenuto inscindibile.” (Dino Latini, Presidente del Consiglio Regionale delle Marche)

L’invito è di leggere questo quaderno perché presenta soprattutto l’impegno di tanti cittadini e le buone pratiche messe in atto che sono sempre più oggetto di condivisione ed interesse nazionale, ma soprattutto perché contribuisce ad aumentare la consapevolezza di noi tutti sull’interrelazione tra la dimensione locale e globale dello sviluppo sostenibile.

Qui potete scaricare la versione digitale

La centralità della Cooperazione internazionale per realizzare l’Agenda 2030

La centralità della Cooperazione internazionale per realizzare l’Agenda 2030

Mercoledì 29 settembre 2021, torniamo con un evento in presenza!

Nell’ambito della Settimana Africana Regionale, consueto appuntamento organizzato da L’Africa Chiama, abbiamo programmato un incontro aperto a tutti per tornare a parlare di Cooperazione internazionale.

La conferenza sarà aperta dall’intervento “Nessuno si salva da solo” curato dal Prof. Mauro Gallegati, docente di Economia Politica presso l’Università Politecnica delle Marche. A seguire sono previsti 4 interventi per portarci “sul campo” e esplorare alcune aree o Paesi di azione non solo dei Soci di Marche Solidali, ma anche di imprese marchigiane, in cui si realizzano interventi capaci di contribuire alla realizzazione dell’Agenda 2030.

Nonostante la crisi pandemica in corso, la solidarietà non si è mai fermata e la necessità di agire per la realizzazione di un mondo più equo, adottando criteri di sostenibilità, sembra ancora più urgente.
Vogliamo riportare questi temi al centro del dibattito e vogliamo farlo coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Vi aspettiamo numerosi alle ore 17.00 presso la Sala Accademia di Babele (Largo Fiera della Pesca, 2) ad Ancona.

Accesso consentito esclusivamente alle persone munite di una delle certificazioni verdi Covid19 (Green Pass).

Prenotazione obbligatoria telefonando al 0721 865159 o tramite modulo di iscrizione. 

Qui è possibile scaricare la locandina col programma dettagliato dell’evento:

Ancona_29 Settembre_Marche Solidali

E il comunicato stampa

Comunicato Stampa 29 settembre

Clicca qui per vedere il servizio di Etv Marche.