ATTIVITA’

Riaprono le iscrizioni alla IX edizione della Scuola di Formazione in Progettazione Europea per un futuro nel Non Profit

Lezioni, frontali e on-line, ed esercitazioni interamente dedicate alla Progettazione Europea. Iscrizioni entro venerdì 3 settembre 2020.

La scuola prevede 72 ore di lezioni, in parte frontali in parte a distanza, ed esercitazioni, inizierà a settembre e terminerà a dicembre, sarà divisa in 4 moduli, da 18 ore ciascuno.

NOVITA’! Il 4° modulo sarà dedicato all’approfondimento di uno di questi due temi a scelta: Progettazione sociale per il Terzo Settore o fondo FAMI. Si potrà comunque scegliere di partecipare ad entrambi!

Per informazioni scrivere a formazione.marchesolidali@gmail.com

Consulta il BANDO e il PROGRAMMA completi.

Per iscrizioni compilare il modulo al seguente link MODULO D’ISCRIZIONE.

 

Progetto "In Marcia con il clima"

Marche Solidali e la Regione Marche sono partner di un progetto di Educazione alla Cittadinanza Globale cofinanziato dall’ Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, con capofila Oxfam Italia: “In marcia con il clima – Giovani e autorità locali contro il cambiamento climatico”, rivolto prioritariamente a Docenti, Studenti ed Enti Locali.

Il progetto coinvolgerà 15.000 giovani in attività educative dentro e fuori le scuole, sul territorio e nelle comunità, attraverso momenti di formazione per studenti e insegnanti, laboratori educativi ed azioni locali promosse dai giovani per i giovani, marce territoriali per il clima in Toscana, Lazio, Marche e nelle città di Milano, Bologna e Catania.

Le attività previste sono gratuite per i docenti e per le scuole! Per info contattare Marche Solidali alla seguente mail  info@marchesolidali.com e telefono 3333128062

 

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MARCHE ACCRESCE L’IMPEGNO DURANTE L’EPIDEMIA DI CORONAVIRUS

 
A seguito della somministrazione di un sondaggio alle oltre 30 organizzazioni Socie Marche Solidali, diffondiamo il Comunicato Stampa inerente le azioni locali ed in particolare nei paesi esteri d’intervento portate avanti dai membri del coordinamento per fronteggiare le esigenze sanitarie e socio-economiche derivanti dall’emergenza epidemiologica COVID-19.
Oggi più che mai è importante avere uno sguardo globale, prendere per mano nuove consapevolezze perché nessuno rimanga indietro.
 

La #solidarietà ai #tempi dell’#emergenza #covid19 #cosilontanicosivicini #shortenthedistance

Approvata dalla Regione Marche la prima legge regionale sull’Educazione alla Cittadinanza Globale

Marche Solidali ha supportato il processo di definizione della Legge n. 23 del 10 giugno 2020 quale prima legge regionale sull’ECG, valorizzando l’esperienza pluriennale di alcuni soci particolarmente impegnati in questo campo. Inoltre, in qualità di partner nell’ambito del progetto “Nuove Narrazioni per la Cooperazione”, finanziato dall’AICS con capofila ActionAid, insieme alla Regione Marche – Ufficio Cooperazione allo Sviluppo, ha stimolato la costruzione di una visione comune rispetto al ruolo dell’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG) nell’attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, rinforzando il lavoro di rete con enti locali, organizzazioni non governative e della società civile sul territorio regionale e con le reti che svolgono un’attività simile: l’Università per la Pace e il Centro Servizi per il Volontariato.

NEWS DAI SOCI

In aula la proposta di legge contro l’omo-transfobia e misoginia. L’appello della rete per il contrasto ai discorsi di odio.

Il 3 agosto arriva finalmente in aula il testo unificato della proposta di legge contro l’omo-bi-transfobia e la misoginia, di cui sarà relatore l’onorevole Alessandro Zan. Di seguito il comunicato stampa della Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai crimini di odio ( di cui COSPE fa parte).

Finalmente, dopo la parziale sospensione dei lavori delle Camere dovuta all’emergenza Covid, e finalmente – soprattutto – dopo che due proposte di legge contro l’omofobia furono sottratte al dibattito parlamentare durante la XVI legislatura, nel 2009 e nel 2013. Finalmente, infine, perché l’Italia è molto in ritardo, rispetto a molti …read more

leggi tutto

Quale futuro? il mondo visto dalla pandemia. E’ on line l’ultimo numero di Babel. Scaricalo.

E’ on line il pdf dell’ultimo numero della nostra rivista! Lo puoi scaricare gratuitamente qui, lasciandoci la mail. Se poi lo desideri da settembre possiamo inviartelo a casa. Si tratta di un numero speciale che fa il giro del mondo per capire che cosa è successo negli ultimi mesi e tentare di capire cosa succederà nel futuro prossimo. Di seguito l’editoriale.

Fin dall’inizio della quarantena in Italia, e di quella che progressivamente è stata instaurata nei vari paesi dove lavoriamo, ci siamo mossi per riorganizzare i progetti, per capire le nuove esigenze (sanitarie certo, ma non solo) dei beneficiari …read more

leggi tutto

Black lives matter? Intervista a Udo Enwereuzor sulla situazione del razzismo in Italia.

La morte di George Floyd lo scorso 25 maggio negli Stati Uniti ha ri-aperto un vaso di pandora in molti paesi: gli abusi, le violenze, le discriminazioni, le violazioni dei diritti, che vengono perpetrati contro la popolazione nera. Sul banco degli imputatati le forze dell’ordine, ma anche le istituzioni in generale e una diffusa cultura razzista. Tenacemente radicata in molti paesi. Dopo il drammatico evento di Minneapolis sebbene in contesti diversi l’attivismo anti razzista si è riunito sotto lo slogan #blacklivesmatter. Ma qual è la situazione in Italia. E soprattutto da quanto tempo va avanti? Quella che segue è …read more

leggi tutto

Assemblea Mondiale per l’Amazzonia contro l’etnocidio, l’ecocidio e l’estrattivismo aggravati dalla pandemia.

L’Amazzonia è pervasa di morte nelle loro comunità, villaggi, città e paesi.

I popoli della foresta ci invitano a svegliarci a prendere coscienza a dire basta alla deforestazione agli incendi, alla contaminazione dei fiumi, ci chiama a difendere e condividere la cultura dell’Amazzonia. La Coica, che rappresenta 500 popoli della conca Amazzonica, ci comunica che non abbiamo più tempo, e ci invita a lasciare ogni egoismo e rabbia e a partecipare all’Assemblea Mondiale per l’Amazzonia.

Coica, è tra gli organizzatori dell’Assembela, che si terrà il 18 e il 19 luglio on line è che ha come obiettivo di rifiutare …read more

leggi tutto

Angola – Amministratore/trice progetto

Per l’amministrazione del progetto “TransÁgua: valorizzazione delle buone pratiche dei pastori transumanti nella gestione delle risorse idriche e nell’adattamento ai cambiamenti climatici”, che ha l’obiettivo di aumentare la resilienza delle comunità agro-pastorali nella provincia di Namibe, contro gli effetti dei cambiamenti climatici, COSPE ricerca un Amministratore/trice.

Il progetto è cofinanziato dall’Istituto Camões – Instituto da Cooperação e da Língua, I.P., nell’ambito del programma FRESAN (Fortalecimento da Resiliência e da Segurança Alimentar e Nutricional), finanziato dall’Unione Europea.

Principali responsabilità:

  • Supervisione nella applicazione ed eventuale revisione migliorativa dei sistemi e delle procedure di gestione amministrativa e contabile dei progetti sia in loco che rispetto alla …read more
leggi tutto

Quattro anni per diventare cittadini italiani.Il comunicato di #italianisenzacittadinanza denuncia.

” Il decreto Sicurezza ci fa aspettare altri 4 anni per diventare cittadini, perché nessuno ne parla? Le risposte alle nostre richieste di cittadinanza devono arrivare entro un anno, come in altri Paesi europei. I 4 anni italiani sono una vergogna imposta dal decreto Sicurezza che va abrogato ”

Anche COSPE si unisce alla protesta: “Siamo con loro – dice Udo Enwereuzor, responsabile del tema migrazioni- nel chiedere al governo e alla maggioranza di non aspettare il prossimo pronunciamento della Consulta per abolire i decreti sicurezza. Oltre all’incostituzionale divieto di iscrizione anagrafica, anche le norme per l’acquisizione della cittadinanza sono …read more

leggi tutto

Conferenza stampa on line per presentare la rete nazionale per il contrasto ai crimini d’odio.

Verrà presentata martedì 14 luglio prossimo alle ore 12 con una conferenza stampa virtuale su zoom, la prima rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni di odio: https://bit.ly/2Drffzv.

Un ‘ampia compagine di partner e un approccio multidisciplinare la caratterizzano. Di seguito il comunicato stampa congiunto per la presentazione alla stampa.

Tre ong che operano a livello internazionale (Action Aid Italia Onlus, Amnesty International Italia,
COSPE Onlus); otto associazioni (ASGI- Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, ARCI,
Associazione “Carta di Roma”, Associazione Giulia Giornaliste, Lunaria, Pangea Onlus, Vox-
Osservatorio italiano sui Diritti, Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI); un movimento
transnazionale …read more

leggi tutto

Si conclude la XII edizione di It.a.cà migranti e viaggiatori. Grande successo anche la versione on line.

Si è conclusa la prima parte dell’edizione online di IT.A.CÀ , primo ed unico festival in Italia dedicato al Turismo Responsabile, organizzata come sempre dalla rete del Festival , composta da oltre 700 realtà nazionali e internazionali e che ha visto il coinvolgimento delle 21 tappe organizzatrici per 11 regioni italiane.

Senza voler abbandonare il format classico della manifestazione (ovvero gli eventi ‘live’ ) la rete di IT.A.CÀ ha scelto di raccontare il tema 2020 – la BIODIVERSITÀ – con una prima parte di edizione totalmente online, per non perdere l’occasione di affrontare con tempestività, in un frangente complesso come quello …read more

leggi tutto

Il Parlamento condanni l’annessione della Cisgiordania da parte di Israele. Appello della società civile italiana.

Ancora un appello, dopo la lettera di fine maggio al Presidente Conte, al parlamento italiano da parte delle associazioni e dei network italiani che operano nei territori occupati palestinesi: AOI, Link 2007, CINI (Coordinamento Italiano Onfg Internazionali), Assopace Palestina e la Piattaforma Ong Italiane Medio Oriente e Mediterraneo. Il timore è che la Knesset, convocata il prossimo 1° luglio, decida di rendere effettiva la richiesta del governo israeliano sull’annessione di ulteriori territori della Cisgiordania. L’appello chiede una presa di posizione chiara e concreta da parte del Governo italiano.

Quando a fine maggio 70 parlamentari – tra cui …read more

leggi tutto