Il mondo ha fame. Di sviluppo.

Il mondo ha fame. Di sviluppo.

Si terrà mercoledì 1 dicembre il lancio ufficiale della Campagna promossa da Focsiv, AOI, CINI e Link 2007, con il patrocinio di ASVis, Caritas Italiana, Forum Nazionale del Terzo Settore e MISSIO per chiedere al nostro Paese passi concreti per raggiungere l’impegno di destinare lo 0,70% del PIL alla cooperazione internazionale e allo sviluppo sostenibile, così come sottoscritto dall’Italia in sede ONU.

Dalle ore 11:00 alle ore 12.30, sarà possibile seguire in diretta streaming su Facebook, l’evento Il mondo ha fame. Di sviluppo. durante il quale saranno presentate le finalità della Campagna, le organizzazioni coinvolte, gli strumenti a disposizione e il piano d’azione per la sua realizzazione.

L’incontro sarà introdotto da Ivana Borsotto, presidente di FOCSIV e Portavoce nazionale della Campagna 070.

A seguire ci saranno gli interventi di:

Monsignor Giuseppe Satriano, Presidente Fondazione Missio; Romano Prodi, già Presidente della Commissione Europea; Massimo Pallottino, Caritas Italiana; Marcella Mallen, Presidente ASviS – Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile; Luca De Fraia, Forum Terzo Settore; Raoul Tiraboschi, Slow Food Italia.

Moderatore Roberto Natale, RAI per il Sociale.

Per partecipare all’evento è necessario collegarsi alla pagina Facebook della campagna: https://www.facebook.com/campagna070

Marche Solidali partecipa alla Campagna e chiede alla Regione Marche di condividere questo impegno con la destinazione dello 0,70 del bilancio Regionale.

“Chiediamo che la Regione Marche torni a dare la giusta importanza alla cooperazione Internazionale” – afferma Attilio Ascani Presidente di Marche Solidali – “promuovendo uno Sviluppo Equo e Sostenibile dei Paesi più poveri, tornando a dare il giusto peso alla Legge Regionale 09/02 concernente Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura di pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà internazionale. La Pandemia ed il recente riemergere di varianti dai Paesi che non hanno avuto adeguato accesso ai vaccini ci sta dimostrando che di fronte ai problemi globali non se ne esce da soli ma tutti insieme. Per questo la Cooperazione Internazionale è una questione di giustizia, di solidarietà ma anche di buon senso.

INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione

INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione

Il progetto “INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione” ha come obiettivo la realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica per titolari di protezione internazionale.

Il processo verso l’integrazione sarà supportato, da un lato, da Percorsi Individuali (PIn) che prevedono azioni mirate a rispondere alle caratteristiche e alle esigenze di ogni singolo destinatario e in grado di offrire un sostegno concreto al loro inserimento, abitativo lavorativo e sociale; dall’altro, da attività di formazione e potenziamento dei network locali (LabIn e Festival).

Il progetto si estende su 7 Regioni italiane: Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Campania, Puglia, Sicilia.

Stato: il progetto è stato avviato il 18 maggio 2020 e sarà attivo per un totale di 25 mesi, con scadenza prevista per il 30 giugno 2022.

Finanziamento: il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo specifico 1. Asilo – ON 1 – lett c) – Potenziamento del sistema di 1° e 2° accoglienza – Avviso Realizzazione di percorsi individuali per l’autonomia socio-economica (PROG–3284) – CUP E89D20000120007. Il costo totale del progetto è di 840.330,22 Euro.

Capofila: TAMAT NGO

Partner: Antoniano ONLUS della Provincia di S. Antonio dei Frati Minori, ARCI Comitato Territoriale di Foggia, Arcisolidarietà Ora D’Aria, Associazione I Tetti Colorati ONLUS, Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus – CEFA, Comitato Provinciale Arci Avellino, Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione Coop. Sociale ONLUS, Coordinamento delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale delle Marche, Fondazione Iniziative e Studi sulla Multietnicità, INTRA Cooperativa Sociale ONLUS, ISCOS – Istituto Sindacale di Cooperazione allo Sviluppo Marche Onlus, Smile Puglia.

Nella Regione Marche, il Coordinamento Marche Solidali è stato incaricato di realizzare i Piani Individuali (PIn), i quali saranno strutturati e implementati da tutor esperti a seconda delle specifiche esigenze del beneficiario di protezione internazionale. I destinatari saranno quindi supportati attraverso azioni di sostegno psicologico e accompagnamento per l’inserimento abitativo, lavorativo e sociale.

Insieme al partner locale, ISCOS Marche, saranno realizzati n. 3 Festival di incontro domanda/offerta a tema ABITARE, LAVORO, SOCIALE. Il progetto prevede, inoltre, la realizzazione da parte dell’ISCOS Marche di n. 3 Laboratori di Inclusione (LabIn) sui temi ABITARE, LAVORO, ORIENTAMENTO E SERVIZI ALLA CITTADINANZA, finalizzati a fornire ai beneficiari le informazioni necessarie per accedere sia al mercato abitativo e lavorativo sia alla partecipazione attiva nella società.

Durante lo svolgimento del progetto, la rete dei partner produrrà delle Linee Guida comuni per la condivisione di buone pratiche di fuoriuscita dal circuito dell’accoglienza e di supporto all’autonomia. Attraverso la partecipazione attiva dei beneficiari e dei partner, verrà sviluppato un web-doc interattivo che comprenderà al suo interno una serie di percorsi (narrativi, didattici, informativi e di sensibilizzazione).

Per maggiori informazioni:

Scarica qui la brochure informativa di progetto:

brochure_insideaut

Per seguire gli aggiornamenti sul progetto:

Pagina Facebook: @insideautretiesentieri

Le Marche Solidali ed internazionali, una ricerca curata da Vittorio Lannutti per Marche Solidali

Le Marche Solidali ed internazionali, una ricerca curata da Vittorio Lannutti per Marche Solidali

A 15 anni dalla precedente indagine, è stata pubblicata tra i Quaderni del Consiglio Regionale delle Marche, una ricerca aggiornata sul sistema di cooperazione e solidarietà internazionale delle Marche.

Una ricerca che, come dice nell’introduzione l’ex Assessora alla cooperazione internazionale della Regione Marche, Manuela Bora, “parla di temi oggi più che mai sentiti, di solidarietà, di cooperazione, di sviluppo, di intercultura, di cittadinanza globale, di migrazioni e co-sviluppo. Temi su cui da tempo è centrata l’attività della Regione Marche”.

“Ne Le Marche solidali e internazionali, il curatore, Vittorio Lannutti, parte da una panoramica internazionale per scendere nel dettaglio del panorama marchigiano, per sottolineare quanto siano legate la dimensione globale e quella locale e come si è sempre più in una dimensione di interdipendenza, per cui in qualunque azione e decisione politica bisogna tener presente questo legame divenuto inscindibile.” (Dino Latini, Presidente del Consiglio Regionale delle Marche)

L’invito è di leggere questo quaderno perché presenta soprattutto l’impegno di tanti cittadini e le buone pratiche messe in atto che sono sempre più oggetto di condivisione ed interesse nazionale, ma soprattutto perché contribuisce ad aumentare la consapevolezza di noi tutti sull’interrelazione tra la dimensione locale e globale dello sviluppo sostenibile.

Qui potete scaricare la versione digitale

La centralità della Cooperazione internazionale per realizzare l’Agenda 2030

La centralità della Cooperazione internazionale per realizzare l’Agenda 2030

Mercoledì 29 settembre 2021, torniamo con un evento in presenza!

Nell’ambito della Settimana Africana Regionale, consueto appuntamento organizzato da L’Africa Chiama, abbiamo programmato un incontro aperto a tutti per tornare a parlare di Cooperazione internazionale.

La conferenza sarà aperta dall’intervento “Nessuno si salva da solo” curato dal Prof. Mauro Gallegati, docente di Economia Politica presso l’Università Politecnica delle Marche. A seguire sono previsti 4 interventi per portarci “sul campo” e esplorare alcune aree o Paesi di azione non solo dei Soci di Marche Solidali, ma anche di imprese marchigiane, in cui si realizzano interventi capaci di contribuire alla realizzazione dell’Agenda 2030.

Nonostante la crisi pandemica in corso, la solidarietà non si è mai fermata e la necessità di agire per la realizzazione di un mondo più equo, adottando criteri di sostenibilità, sembra ancora più urgente.
Vogliamo riportare questi temi al centro del dibattito e vogliamo farlo coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Vi aspettiamo numerosi alle ore 17.00 presso la Sala Accademia di Babele (Largo Fiera della Pesca, 2) ad Ancona.

Accesso consentito esclusivamente alle persone munite di una delle certificazioni verdi Covid19 (Green Pass).

Prenotazione obbligatoria telefonando al 0721 865159 o tramite modulo di iscrizione. 

Qui è possibile scaricare la locandina col programma dettagliato dell’evento:

Ancona_29 Settembre_Marche Solidali

E il comunicato stampa

Comunicato Stampa 29 settembre

Clicca qui per vedere il servizio di Etv Marche.

Tutto pronto per la XV edizione del SEMINARIO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE

Tutto pronto per la XV edizione del SEMINARIO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE

Il 10 e 11 settembre 2021, a Senigallia, si rinnova il consueto appuntamento di formazione per docenti organizzato dal CVM in concomitanza con la ripresa dell’anno scolastico.

“Tutto deve essere ripensato, tutto deve ricominciare” è il titolo di quest’anno.
Un ovvio riferimento a questo anno e mezzo di pandemia globale, con l’obiettivo di dare una lettura condivisa alle trasformazioni avvenute nella società e nella scuola e immaginare futuri scenari per una ripresa che non sia un “ricominciare come prima”.

Al seminario interverranno relatori esperti di pedagogia, antropologia, diritto, economia, scienze sociali ed ambientali, per comprendere ed affrontare questa nuova sfida educativa, sia rispetto alla modalità che ai contenuti didattici che necessitano di essere ripensati: dall’analizzare e comprendere le conseguenze emotivo-psicologiche dell’isolamento agli approcci didattici da attivare, fra educazione civica, educazione alla cittadinanza mondiale ed educazione alla sostenibilità.

Oltre all’intervento di esperti, verranno organizzati gruppi di lavoro e laboratori tematici che consentiranno ai docenti di discutere, approfondire ed analizzare temi specifici legati alla ripresa post Covid-19.

È possibile partecipare sia in presenza*, nella storica sede del Liceo E. Medi di Senigallia, sia online, attraverso la piattaforma Zoom.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 30 in presenza – € 20 online
(Per i docenti è possibile pagare anche con la carta del docente).

Per iscriversi è necessario inviare il modulo di adesione, insieme alla ricevuta di pagamento.

Scadenza iscrizioni: 7 settembre 2021

Tutte le informazioni ed il programma in aggiornamento sono consultabili alla pagina del sito SENIGALLIA 2021
L’evento è patrocinato da Marche Solidali.

* Solo se in possesso del Green pass

SEMINARE LEGALITA’, ciclo di eventi online nell’ambito del progetto FAMI F.O.R.M.A.

SEMINARE LEGALITA’, ciclo di eventi online nell’ambito del progetto FAMI F.O.R.M.A.

Il progetto “F.O.R.M.A. – Formazione Opportunità e Risorse per Migranti in Agricoltura” nasce per contrastare il fenomeno del caporalato e promuovere l’inclusione socio-lavorativa dei cittadini stranieri presenti nei territori di Piemonte, Valle d’Aosta, Marche, Lombardia e Liguria.

Al suo interno sono stati ideati e promosso i webinar SEMINARE Legalità dedicati al tema del lavoro etico, consumi responsabili e innovazione nel comparto agro alimentare che, fino alla fine dell’anno, alterneranno momenti di informazione con esperti, dibattiti, conferenze, tavole rotonde e seminari.

Qui potete rivedere i webinar realizzati finora:

WEBINAR #𝟭 Consumi responsabili: approfondimento dal punto di vista del consumatore e delle aziende

Con gli interventi di: Michele Sozio, Slow Food Italia – Giulia Farfoglia, Food Pride – Camilla Archi, Bella Dentro – Enrica Arena, Orange Fiber

Modera: Linda Maggiori, blogger, giornalista e scrittrice impegnata sui temi ambientali.

WEBINAR #2 Reti del lavoro agricolo di qualità, certificazioni volontarie e la nuova condizionale sociale nella PAC

Con gli interventi di: Dott. Francesco Martella, Presidente FODAF Umbria – Prof. Antonino Galati, Professore Associato di Economia Agraria ed Estimo Rurale, Università degli Studi di Palermo – Dott.ssa Rosanna Casella, Dirigente generale dell’INPS, Regione Lazio – Dott. Enrico Nada, Responsabile Politiche Sociali Nova Coop – Dott.ssa Sabina Nicolella, Fondazione Ecosistemi, Esperta di Responsabilità Sociale delle Organizzazioni – Dott. Antonio Stea, Area tecnica Unione Coltivatori Italiani

Modera la Dott.ssa Elena Miglietti, giornalista, docente, ex dirigente Coop

Il progetto è finanziato dal 𝐹𝑜𝑛𝑑𝑜 𝐴𝑠𝑖𝑙𝑜, 𝑀𝑖𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝐼𝑛𝑡𝑒𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 2014-2020 – 𝑃𝑟𝑜𝑔𝑒𝑡𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑃𝑟𝑒𝑣𝑒𝑛𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝑖𝑙 𝐶𝑜𝑛𝑡𝑟𝑎𝑠𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑆𝑓𝑟𝑢𝑡𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝐿𝑎𝑣𝑜𝑟𝑎𝑡𝑖𝑣𝑜 𝑖𝑛 𝐴𝑔𝑟𝑖𝑐𝑜𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎.